Scontro Ncd e Fi? Ma quale legge elettorale, il problema sono le pratiche di separazione

13 dicembre 2013 ore 11:38, intelligo
Scontro Ncd e Fi? Ma quale legge elettorale, il problema sono le pratiche di separazione
Il conflitto più evidente tra Fi e Ncd?  Quello sui database del Pdl,
con la "lettera di richiamo" di Ignazio Abrignani che ha diffidato gli alfaniani dall'utilizzo delle liste interne di mail, telefoni e indirizzi dei militanti. Ma inevitabilmente le pratiche di separazione comportano la necessità di comporre altre piccole situazioni in sospeso anche in altri ambiti. La redistribuzione delle stanze, ad esempio, si è quasi completata al Senato com Forza Italia al terzo piano e Ncd al secondo e Renato Schifani nel suo ufficio di ex presidente del Senato a Palazzo Giustiniani. Ma ci sono alcune pratiche, come le bollette telefoniche di settembre e ottobre per le quali è ancora necessaria la firma dell'ex capogruppo. A Palazzo Madama, comunque, Forza Italia ha completato il passaggio di consegne tra tesorieri (al Senato è stato nominato l'ex sindaco di Cagliari, Floris, per Forza Italia). Ancora da definire, invece, le nomine dei vice di Paolo Romani che potrebbero arrivare attraverso il voto dell'assemblea del gruppo di Forza Italia a Palazzo Madama.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]