Ma quale Natale tradizionale, i bambini ormai recitano i dialetti italiani... Ecco la storia

13 dicembre 2013 ore 12:28, Andrea De Angelis
Ma quale Natale tradizionale, i bambini ormai recitano i dialetti italiani... Ecco la storia
C'era una volta la recita di Natale, quella per la quale i bambini, già un mese prima, iniziavano le prove, ognuno impersonando il ruolo più adatto secondo la  propria maestra. Un evento che era soprattutto l'occasione per la famiglia di ritrovarsi, assieme ad altre, ed emozionarsi nel vedere il frutto del proprio amore inscenare quello che è il momento più suggestivo dell'anno. C'era, perché adesso recitare il Natale è vietato a causa delle diverse religioni professate dai piccoli di ogni classe. Legittimo rispettare il culto di ognuno, ci mancherebbe. Ma altrettanto deve valere per il mantenimento delle tradizioni di ogni Paese, Italia compresa. Il tentativo così, tutto romano, di trasformare le recite natalizie in spettacolini sui dialetti italiani è quanto meno bizzarro. Ci troviamo alla Scuola elementare Aldo Fabrizi, in via Publicola, a pochi passi dal parco dell'Appio Claudio, non distante da Cinecittà. Un genitore denuncia ad IntelligoNews:
"Mio figlio? Sta provando a recitare un dialetto, non ricordo neanche quale! Altro che Natale... ora non si può più, lo hanno deciso le maestre"
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]