L'Isis decapita 21 cristiani in Libia. Ma non fanno rumore

13 febbraio 2015 ore 11:24, intelligo
LA NOTIZIA. Manca l'ufficialità,  ma su Twitter i siti riconducibili all'Isis e ritenuti attendibili da media egiziani, lo annunciano. Un'ennesima crudeltà sarebbe stata compiuta da questi terroristi che ha come vittime non dei sequestrati questa volta, ma 21 cristiani egiziani, rapiti intorno a Capodanno in Libia. La morte sarebbe avvenuta per sgozzamento.  
L'Isis decapita 21 cristiani in Libia. Ma non fanno rumore
  I SITI. "Lo Stato islamico compie l'esecuzione dei prigionieri copti della provincia di Tripoli" scrivono con tanto di foto. che sono due. La prima con cinque uomini in ginocchio sempre in arancione e con boia alle spalle. Sottotiolo: "gli umiliati seguaci della chiesa copta". In un'altra foto appaiono più uomini inginocchiati e una nuova didascalia "vendetta per le musulmane perseguitate dai crociati copti d'Egitto". LA RIFLESSIONE. Ma mancano le prove e le conferme ufficiali. Ma faranno rumore? Pare che i nuovi martiri cristiani non siano poi tanto considerati dai nuovi media, quanto altre "predilette" vittime del sistema.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]