La Lorenzin rassicura tutti sul decreto taglia-esami: "No a super-ticket e sanzioni per i medici"

13 febbraio 2016 ore 12:19, Andrea Barcariol
Niente super-ticket per visite specialistiche ed esami e nessuna sanzione legale per i medici per le prescrizioni. Dopo vibranti proteste da parte delle organizzazioni dei camici bianchi, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin annuncia che i punti critici del decreto "taglia esami" per l’appropriatezza delle prestazioni verranno rivisti, sottolineando che l’obiettivo resta quello di evitare esami inutili e sprechi. «Negli ultimi giorni mi sono arrivate via Whatsapp numerose segnalazioni di timori da parte di pazienti, ma va detto che le cure saranno garantite. Non ci sono limiti di accesso a cure necessarie, ed i pazienti cronici e gli invalidi sono salvaguardati dalla disposizioni vigenti. I risparmi che saranno così ottenuti saranno tutti reinvestiti nel Servizio Sanitario nazionale e per la medicina del territorio». - ha sottolineato il ministro. Con l'entrata in vigore lo scorso gennaio del cosiddetto decreto "taglia-esami", molte erano state infatti le incongruenze rilevate dai medici, che più volte hanno sottolineato l'inapplicabilità delle nuove norme e il fatto che queste avrebbero anche comportato un aggravio di costi per i pazienti.

La Lorenzin rassicura tutti sul decreto taglia-esami: 'No a super-ticket e sanzioni per i medici'
La Lorenzin si è soffermata sull'importanza di una specifica campagna di comunicazione per i cittadini, per questo motivo verrà formulato un manifesto da affiggere negli studi medici e gli ambulatori. Un nuovo incontro con tutte le organizzazioni sindacali è in programma per la prossima settimana. Positivo il commento della Federazione dei medici di famiglia Fimmg, secondo cui "la rimessa in discussione del decreto-bavaglio sulla libertà prescrittiva dei medici è l'unica decisione che il ministro poteva assumere per porre un freno a caos e nuovi super ticket". "Parzialemnte soddisfatto" si dice invece il sindacato dei medici dirigenti Anaao, che annuncia: "Vigileremo sugli impegni assunti". Prevista anche l'apertura di un tavolo di confronto al fine di riformulare eventualmente i criteri di appropriatezza ed erogabilità previsti.
 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]