Giochi da mafie: blitz contro videolottery e scommesse online, 11 arresti. VIDEO

13 gennaio 2016 ore 10:39, Americo Mascarucci
Ci sono un boss della ‘ndrangheta e un noto imprenditore del gioco on line collegato a clan camorristici fra gli arrestati dell'operazione denominata “The Imitation Game”
Un'inchiesta che sembrerebbe aver messo in luce un giro criminale gestito in parte dalla mafia annidato dietro i giochi online e le videolottery. L’operazione è stata messa a segno a Roma dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia, coordinate dal procuratore aggiunto dalla Direzione distrettuale antimafia della Capitale Michele Prestipino.

Giochi da mafie: blitz contro videolottery e scommesse online, 11 arresti. VIDEO
Gli sviluppi dell'inchiesta non sono stati ancora resi noti quindi al momento si conoscono pochi, limitati dettagli. Si sa per certo che secondo gli inquirenti si sarebbe in presenza di un sodalizio criminale ritenuto vicino a varie organizzazioni mafiose che gestiva illecitamente gran parte delle attività di videolottery e gioco on line tanto in Italia che all'estero. 
La struttura sarebbe stata scoperta grazie all'attività investigativa dello Scico della Guardia di Finanza e dello Sco della Polizia. Undici le ordinanze di custodia cautelare notificate in carcere nei confronti dei componenti del suddetto sodalizio, mentre sono in corso sequestri di beni mobili ed immobili per un valore complessivo di circa dieci milioni.
Un'inchiesta ovviamente fondata su un'ipotesi accusatoria tutta da dimostrare ma che la dice lunga sul giro di affari, non sempre propriamente lecito, che si muove dietro il settore dei giochi. Un business che rende molto e che da sempre è considerato appetibile dalle organizzazioni mafiose che il più delle volte, servendosi di prestanome dal volto apparentemente pulito, tentano di arricchirsi sulle disgrazie di tante famiglie che, proprio a causa del gioco, finiscono sul lastrico. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]