Spalletti torna a Roma, eterno secondo come Garcia? I tweet dei tifosi

13 gennaio 2016 ore 14:00, Andrea De Angelis
Spallucce a Garcia, Spalletti alla Roma. Dopo l'amore tra Sensi e il tecnico toscano, anche Pallotta torna all'antico e sceglie di puntare su un allenatore che in giallorosso ottenne quanto Garcia (secondi posti), salvo una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Trofei non certo ambitissimi, ma che comunque lasciarono un buon ricordo dell'allenatore volato poi in Russia per vincere, lì si, i campionati con lo Zenit. 

Spalletti esordì nel 1994 come allenatore in Serie C1, all'Empoli, subentrando a Ettore Donati a 6 giornate da fine torneo, con la squadra in zona retrocessione. Gli azzurri terminano al penultimo posto, salvandosi ai play-out superando l'Alessandria.
Seguì la stagione Serie C1 1994-1995, dove Spalletti trovò alle sue dipendenze Vincenzo Montella, con cui aveva giocato nell'ultimo anno da calciatore. Montella lascerà l'Empoli al termine della stagione, e reincontrerà Spalletti prima alla Sampdoria e poi nella capitale. Nella stagione di Serie C1 1995-1996 l'Empoli vinse Coppa Italia di Serie C contro Monza, e ottenne promozione in Serie B grazie alla vittoria in finale play-off col Como giocata a Modena. Nella stagione 1996-97, gli azzurri neopromossi in B conquistarono la Serie A. Conquistò la salvezza con una giornata di anticipo nel campionato 1997-98.
Seguirono esperienze a Genova con la Sampdoria, al Venezia e all'Udinese dove ottenne successi al di là di ogni più rosea previsione. L'estate 2005 fu ingaggiato dalla Roma. Nelle prime giornate di campionato 2005-2006 la Roma ottenne risultati altalenanti, ma in inverno diede il via a una serie di undici vittorie consecutive chiudendo al quinto posto. Le penalizzazioni di Juventus, Milan, Fiorentina per il caso Calciopoli proiettarono la Roma al secondo posto. L'anno dopo la Roma terminerà il campionato al secondo posto in classifica, distaccata di 22 punti dall'Inter primatista. Stesso risultato nel 2007/2008, a soli tre punti dall'Inter. Due secondi posti che però portarono altrettante Coppa Italia nella capitale.
Il quarto anno qualcosa si rompe e Spalletti chiude al sesto posto, il primo settembre 2009, con decisione richiamata ai disaccordi che aveva da alcuni mesi con la società e a seguito di due sconfitte nelle prime due partite di campionato, rassegna le dimissioni. Poi l'arrivo in Russia, allo Zenit, dove ha vinto di tutto a livello nazionale.

Ma la rete come ha accolto il ritorno di Spalletti a Roma? Ecco alcuni tweet...
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]