Ghostbusters, dallo zaino protonico al restyling al femminile e altre curiosità

13 luglio 2016 ore 19:04, Americo Mascarucci
Arriverà il 28 luglio nelle sale cinematografiche italiane il Ghostbusters al femminile, che vede come protagoniste le neo acchiappafantasmi Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnone Leslie Jones. 
La regia è di Paul Feig il quale si è trovato a dover fronteggiare per mesi le polemiche dei tanti detrattori poco propensi all'idea di trovarsi di fronte un remake del film del 1984 di Ivan Reitman.
Feig ha dichiarato sempre di non avere nessuna intenzione di seguire il sequel del film del 1989, nè la serie animata The Real Ghostbusters ma di voler realizzare un film capace di coniugare horror e comicità.
Questa la trama:
Abby ed Erin sono una coppia di scrittrici semi sconosciute che decidono di pubblicare un libro sui fantasmi. La loro tesi consiste nell’affermare che questi sono assolutamente reali. Tempo dopo Erin ottiene un prestigioso incarico come docente della Columbia University. Quando il libro sugli spettri, ormai dimenticato, ricompare, diventera` lo zimbello della facolta` e sara` costretta a lasciare il lavoro. La sua credibilita` e` persa ed Erin decide a quel punto di riunirsi ad Abby aprendo una ditta di acchiappafantasmi. Scelta che si rivela vincente: Manhattan e` invasa da una nuova ondata di spettri e non ci sara` altro da fare per il team che dargli la caccia.
Il film uscirà al cinema il 15 luglio 2016 negli Stati Uniti e saràin Italia il 28. 
Alla prima della pellicola ha presenziato Andy Garcia, che si è presentato con i figli Daniella, Dominik, Marivì e Andres.

Ghostbusters, dallo zaino protonico al restyling al femminile e altre curiosità
Scrive Repubblica: "A ingessare il film, è la voglia di rendere omaggio all'originale. "C'è tutto quello che il pubblico ha apprezzato nel film originale: scherzi, fantasmi vintage, e i cameo di Bill Murray e Dan Aykroyd", spiega McCarthy. Eppure proprio l'eccesso di fedeltà all'originale si rivela il limite del film, che avrebbe potuto osare di più. In modo diverso è lo stesso difetto del ritorno (ma in forma di sequel) di Independence Day. Il nuovo Rigenerazione è fin troppo concentrato nella spiegazione di ciò che è successo a tutti i personaggi, anche quelli minori, nell'originale del 1996. Dettagli che la gran parte degli spettatori di allora probabilmente non ricorda più, e che la maggioranza dei giovani non conosce".
Così Repubblica, ma come sempre sarà il pubblico a giudicare.
Il regista Paul Feig, parlando con DVD Talk, ha rivelato che Ghostbusters avrà una edizione estesa. Chi segue il filmaker non rimarrà sorpreso, vista la precedente uscita delle versioni unrated di Bridesmaids, The Heat e Spy.
Da un materiale di ben quattro ore e 15 minuti, il regista è stato costretto a tagliare delle parti fino ad arrivare alla versione ufficiale di poco meno di due ore.
"Noi generiamo un sacco di roba e ho sempre voglia di avere tutte le basi giuste per una grande ed emozionante storia - ha spiegato Feig - A causa di questo, aggiunte un sacco di scene extra e sapendo di dover portare il film entro le due ore, è stato necessario fare delle scelte. E per farlo nel migliore dei modi basta iniziare dicendo: "La gente cosa vorrebbe veder approfondito? Cosa sarebbe più divertente vedere?"
La versione estesa aggiungerà altri 15 minuti in più rispetto alla versione cinematografica e comprenderà gli effetti visivi completati. Sono escluse le scene eliminate presenti poi nei contenuti speciali del Blu-ray.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]