Un ‘caro’ Elton John incanta Pompei: backstage da 1200 euro a fan [VIDEO]

13 luglio 2016 ore 13:06, intelligo
di Luciana Palmacci  

Dopo la doppietta di concerti di David Gilmour della settimana scorsa, l’anfiteatro romano di Pompei ha accolto un’altra star internazionale: sir Elton John, il baronetto della musica inglese anni '70 che si è concesso solo una notte sul palco della meravigliosa e antica Pompei. Prima tappa del tour in Italia per il cantante in tight nero profilato di paillette rosse e il suo eterno caschetto biondo, che ha divertito il pubblico all'avvio del concerto sedendo buffamente sul piano a coda nero. Da lì in poi ha suonato con tutta l'energia del suo corpo e ha addolcito i cuori con ‘Good Heart’, eseguita dopo ‘Bennie e Blues’. È stata poi la volta di ‘Philly’, e ‘Rocket Man’ su cui è esploso l'applauso del pubblico. Quanta commozione poi per Daniel "Oh God it looks like Daniel, must be the clouds in my eyes'' ha cantato in coro la platea in estasi, per salire mille metri sopra il cielo con ‘Sorry’. 

Un ‘caro’ Elton John incanta Pompei: backstage da 1200 euro a fan [VIDEO]
Una scaletta fonte di gioie e dolori, a seconda del punto di vista: Elton John da circa 15 anni è abituato a suonare in concerto prevalentemente il suo ‘greatest hits’, i suoi successi più famosi e popolari, concedendo poco e occasionale spazio a brani meno conosciuti; questo è sicuramente positivo per la maggior parte del pubblico, che probabilmente possiede qualche sua raccolta e nulla più e quindi vuole sentire proprio gli stessi brani che già conosce; all'opposto invece per coloro che conoscono la sua vastissima discografia e che vorrebbero che seguisse qualcosa di diverso. È stato pur sempre un successo e l'anfiteatro di Pompei ne ha ampliato l'incantesimo con la sua aura antica. 

Un concerto unico ‘caro’ a tutti, e in tutti i sensi: i suoi fan hanno acquistato il biglietto a 350 euro, qualcuno anche a 500 e a 600 euro per stare seduto in prima fila. La speranza è di strappare un selfie con l'artista a fine concerto ha fatto addirittura sborsare a cinque statunitensi ben 1.200 euro a testa. Ma stando agli applausi del pubblico il biglietto pagato sarebbe valso tutto.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]