Scontro fra treni, Rizzo (PC) contro la logica dei privati: "Il problema è politico, gli F-35 preferiti ai binari"

13 luglio 2016 ore 16:52, Americo Mascarucci
Dopo il disastro ferroviario in Puglia divampa la polemica sui servizi pubblici dati in gestione ai privati.
Il privato con i suoi investimenti può contribuire all'efficienza dei servizi, oppure essendo interessato unicamente al profitto ne comprometterebbe la qualità?
Intelligonews ha chiesto un parere in merito a Marco Rizzo ex europarlamentare dei Comunisti Italiani e oggi leader del Partito Comunista

Rizzo, è d'accordo con l'analisi di chi, come Giulietto Chiesa, ritiene che i privati sono un danno per i servizi pubblici?

"Ci sono dei comparti dello Stato come la formazione, l’istruzione, la sanità, i trasporti e l’energia che non possono essere affidati per logica ai privati, perché i privati puntano al primato del profitto. Facciamo un esempio. L’Italia è piena di isole e se dovessimo ragionare unicamente nell'ottica del profitto, i traghetti dovrebbero funzionare solo d’estate quando c’è turismo. E gli abitanti delle isole, che fanno il resto dell'anno? Restano isolati? Ancora: se fare l’analisi del sangue rende più che fare la tac la struttura privata farebbe solo analisi del sangue e non le tac. Ecco, lo Stato serve a questo, cioè a garantire diritti accessibili a tutti"

Però potrebbero obiettarle che lo Stato non ha soldi per far funzionare al meglio i servizi pubblici e che il contributo dei privati diventa quasi inevitabile.

"Lo Stato i soldi li ha, il problema sono le scelte che fa. Lo Stato adesso ha le truppe in Afghanistan fino al 2020 nonostante l'Afghanistan non ci abbia mai dichiarato guerra e nonostante non esistano interessi per farci restare laggiù.  Lo Stato può scegliere di acquistare gli F35 anziché investire sulle linee ferroviarie. Sono scelte politiche".

Sul disastro ferroviario in Puglia, a suo giudizio esistono responsabilità politiche?

"Quella struttura è privata e gestisce il servizio pubblico sull'onda delle liberalizzazioni e privatizzazioni. La tecnologia oggi può aiutare molto ad evitare disastri come questi sui binari unici con interventi a bassissimo costo. Il problema però è dato dal fatto che in un regime di privatizzazione un investimento sulla sicurezza non è profittevole. Ora si parla di privatizzare l’Enav, l' ente nazionale preposto alla sicurezza in volo. Una bella notizia, non c'è che dire! Voleremo tutti più sicuri". 
Scontro fra treni, Rizzo (PC) contro la logica dei privati: 'Il problema è politico, gli F-35 preferiti ai binari'

C'è chi dice che oggi nel campo dei trasporti c'è maggiore attenzione per le condizioni degli animali che per i viaggiatori. E' davvero così?

"Purtroppo sì, io stesso l'ho sperimentato viaggiando su un intercity che andava da Roma in Sicilia senza aria condizionata. Fortunatamente sono stati aperti i finestrini sennò la gente moriva soffocata. Ma ci sono anche treni che hanno i finestrini bloccati e allora davvero il viaggio rischia di trasformarsi in un incubo". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]