Sesso a 3 euro e con lo stesso intimo, 21enne liberata dal compagno aguzzino

13 luglio 2016 ore 17:31, Micaela Del Monte
Tre euro al giorno per due mesi, era questo lo "stipendio" recepito da una prostituta costretta non solo a scendere in strada, ma anche a farlo con gli stessi indumenti anche intimi. 

Sesso a 3 euro e con lo stesso intimo, 21enne liberata dal compagno aguzzino
La storia è quella di una ragazza romena di 21 anni sfruttata e picchiata dal suo uomo che la trattava come una schiava. Lei era, invece, arrivata in Italia per lavorare come impiegata. La donna ha trovato il coraggio di denunciare il compagno che da maggio, con minacce verbali e fisiche, l’aveva costretta a prostituirsi per lui e a consegnargli tutti i soldi. La sua paga era pari a zero tanto che lei era costretta a “fare la cresta” sui soldi dei clienti e a togliere tre euro al giorno per mangiare un panino.

Al termine delle indagini, scattate dopo la denuncia, i militari hanno arrestato un giovane 26enne, anch'egli romeno, ritenuto responsabile di sfruttamento della prostituzione. L'attività investigativa ha infatti consentito di dimostrare che l'uomo, con minacce verbali e fisiche, ha costretto la donna a prostituirsi per lui e a consegnargli tutti i soldi.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]