Stanze da letto e ristoro h24: il "Refuge" a Roma per giovani vittime Lgbt

13 luglio 2016 ore 23:59, Andrea Barcariol

E' stato inaugurato oggi pomeriggio a Roma "Refuge Lgbt", una casa di accoglienza per giovani Lgbt vittime di violenza e discriminazioni. Si tratta della prima casa di ospitalità temporanea in Italia. Il progetto di Croce Rossa di Roma e Gay Center è stato sostenuto dalla regione Lazio. "In questo luogo c'è qualcosa di particolare, c'è voluto qualche anno per realizzarlo, ma grazie alla testardaggine e la vostra tenacia è stato possibile metterlo in atto - ha spiegato il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti - Questo è un fatto importante che dimostra che si possono cambiare le cose. Ci sono tanti casi di domande dinanzi alle quali lo Stato è totalmente assente e io sono molto contento che in questo caso il Lazio sia all'avanguardia riuscendo a colmare un vuoto". Zingaretti ha fatto riferimento all'art. 3 della Costituzione italiana spiegando l'importanza di eliminare gli ostacoli. "Sappiamo - ha detto - che l'assenza di tanti servizi può impedire ad una persona di vivere quel che è e si sente, questa iniziativa non è una parentesi nel nulla" e "l'apertura di questo luogo dimostra che si può cambiare e questo vuol dire costruire e non distruggere. Oggi aprire una esperienza come questa e poter dire all'Italia se ce la fatta il Lazio, provateci tutti"

Stanze da letto e ristoro h24: il 'Refuge' a Roma per giovani vittime Lgbt
"Non possiamo che essere entusiasti dell'iniziativa della Croce Rossa - ha spiegato il segretario nazionale di Arcigay, Gabriele Piazzoni- che ha saputo far tesoro delle competenze dell'associazionismo lgbt locale per mettere in campo una buona pratica che già in altri territori abbiamo visto emergere. Ricordiamo infatti che già a Messina un bene confiscato alla mafia è stato destinato all'accoglienza delle vittime di omotransfobia e analogamente a Milano il Comune ha manifestato la stessa intenzione. Ora grazie alla collaborazione tra Croce Rossa e Gay center e al sostegno delle istituzioni, questo strumento prende forma proprio nella capitale, in maniera concreta ed efficace, a disposizione delle persone lgbt innanzitutto, ma anche di tutti gli amministratori pubblici e le associazioni che vorranno replicarlo nei loro territori. La tutela delle vittime, d'altronde, è uno dei tasselli indispensabili nelle politiche di contrasto ai crimini d'odio e alle violenze di genere, perciò l'implementazione di strutture come Refuge Lgbt rappresenta un passo concreto fatto nella giusta direzione".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]