Grillini anti-Grillo in campo: ecco chi sono e le idee del Movimento 5 Stelle-bis

13 maggio 2013 ore 15:35, Francesca Siciliano
Grillini anti-Grillo in campo: ecco chi sono e le idee del Movimento 5 Stelle-bis
Il MoVimento 5 Stelle sembra essere in seria difficoltà. I sondaggi lo vedono in caduta libera (almeno 10 punti percentuali persi in Friuli e su Roma, sempre in base ai sondaggi, il candidato grillino De Vito stenta a superare la soglia psicologica del 15%) e anche le ultime vicissitudini sull'affaire diaria e buste paga sembra stia suscitando non poche tensioni tra gli stessi cittadini-onorevoli.
Cosa bolle in pentola? Media e tv li danno quasi per spacciati, gioendo, plaudendo e sostenendo a gran voce la possibile scissione da parte di almeno 30 tra deputati e senatori. Una defezione di massa con la conseguente nascita di un possibile gruppo autonomo. Ma anche la questione dello ius soli sta infiammando gli animi. Uno fra tutti quello di Alessandro Di Battista, che si è detto nettamente contrario alle posizioni espresse da Grillo sul suo blog. Come si sta delineando nei fatti il MoVimento 5 Stelle in sedicesima? Come stanno lavorando i grillini (forse ex)? E su quali linee? IntelligoNews contatta il senatore Marino Mastrangeli, che all'indomani dell'espulsione dal MoVimento aveva manifestato la possibilità di creare un gruppo autonomo all'interno del Misto qualora non fosse stato reintegrato. La reintegrazione, c'era da aspettarselo, non c'e stata, ma Mastrangeli parlando per sé non si sbilancia. Ma ci tiene a sottolineare che se questo nuovo gruppo s'ha da fare le cause sono da imputare all'atteggiamento padronale di Grillo: «Non so se alcuni tra i miei colleghi stia pensando a una vera e propria scissione. Ma la questione buste paga sta incidendo parecchio sulle dinamiche interne del MoVimento». La restituzione degli emolumenti da parte di deputati e senatori «una promessa demagogica da campagna elettorale» la definisce Mastrangeli, sta creando malumori a gò-gò. Ed è probabile dunque «che come hanno espulso Venturino dall'Ars lo faranno anche con altri». Gogna mediatica, infatti, per tutti quelli che non restituiranno parte della diaria, che «sono almeno un centinaio - incalza Mastrangeli – li cacceranno tutti?». E lo stesso Antonio Venturino, vice presidente dell'Ars fino alla scorsa settimana perché cacciato a pedate dal MoVimento, contattato a meno di un'ora dalla pantomima del Restitution-day è perentorio: «Giorni convulsi nel M5S? Il problema è la scarsa comunicazione e la mancanza di una struttura all'interno di un movimento cresciuto troppo rapidamente». Non manca di criticare alcune linee del programma, ma non solo: «La mia critica è proprio mirata al fatto che non ci sono state delle linee». Insomma: un programma bellissimo, ottimale, in grado di far riavvicinare i cittadini alla politca, ma dalla protesta i grillini non sono riusciti a passare alle proposte concrete. Ecco perché incalzato sulla possibilità di creare un “nuovo” movimento (magari sgrassato dalla demagogia tipica di Grillo), Venturino, dapprima schivo - «non so se già sono state gettate le basi, non ho dati certi» - poi si lascia andare: «Sì, me la sentirei di “immolarmi” in questa nuova esperienza, ma sempre sulla base dei principi per i quali sono stato eletto». Le sigle non sono importanti, «ma non sarebbe male avere anche uno slogan, seppur banale: una stella in più: quella del dialogo e del compromesso. Dove per compromessi si intende il rapporto con le altre forze politiche». In pratica, continua Venturino: «Sarebbe un peccato che questa primavera politica italiana finisse senza un nulla di fatto». Grandi manovre in atto, dunque, nonostante per il momento si cercano di smentire spifferi e rumors. Un nuovo partito di tanti ex grillini delusi (magari dallo strapotere e dalla superbia di Grillo) che probabilmente potrebbero unirsi e rifondarsi. E chissà quanti, tra i relegati al di fuori del “cerchio magico a 5 stelle” potrebbero aderirvi. I malpancisti, a quanto pare, sono molti di più di quel che si crede...              
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]