Roma ciclabile col Gra di Marino: ecco il progetto ecosostenibile

13 maggio 2015, Orietta Giorgio
Roma ciclabile col Gra di Marino: ecco il progetto ecosostenibile
Roma diventa ciclabile: il progetto riguarda la realizzazione di un doppio Grande raccordo anulare per biciclette attorno alla Capitale.

Ignazio Marino ha dichiarato: "è fattibile prima dell'inizio dell'anno Giubilare, ovvero prima dell'8 dicembre 2015" a fronte di un investimento che "dovrebbe essere tra i 2 e i 4 milioni di euro". 

Il progetto è stato presentato lo scorso 8 maggio da Legambiente e VeloLove durante l'incontro "Ecco il Grab: il grande raccordo anulare per le bici", presso l'ex Cartiera latina nel Parco dell'Appia antica.

La realizzazione dei due anelli dovrebbe invogliare i cittadini al trasporto ecosostenibile, a lasciare a casa l’automobile per ridurre traffico ed emissioni pericolosi per l’ambiente e la salute. 
Il doppio “eco” anello del Grande raccordo anulare affiancherà quello già esistente per le automobili, così il Grab diventerà “verde” entro la fine del 2015.

L’anello ciclopedonale di 44,2 chilometri che si sviluppa completamente all'interno della città di Roma è stato pensato per toccare alcuni importanti punti suggestivi e storici dall’ Appia Antica si arriverà al MAXXI, e poi il Colosseo, le Terme di Caracalla, il Circo Massimo, San Pietro e il Vaticano. La “greenway più lunga del mondo” porterà inevitabili benefici per l'ambiente e per la salute. 

Per agevolare i cittadini sarà realizzato anche un nuovo servizio di bike sharing, Marino ha affermato: "Stiamo lavorando per legare, come avviene nelle grandi capitali europee, il bando per gli impianti pubblicitari alla realizzazione di un vero bike sharing. L'importante è che tutte le bici siano geo-localizzabili, per diminuire la possibilità di furto".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]