Agenda migranti Ue, per Chaouki "una vera rivoluzione. Cameron è cinico, ma non è Salvini"

13 maggio 2015, Adriano Scianca
Agenda migranti Ue, per Chaouki 'una vera rivoluzione. Cameron è cinico, ma non è Salvini'
"Cameron? Ha avuto una reazione cinica, ma in Gran Bretagna c'è un livello di responsabilità che non ha nulla a che fare con la propaganda populista di Salvini». Così il parlamentare del Pd Khalid Chaouki giudica il piano dell'Ue sull'emergenza immigrazione.

Chaouki, qual è la sua opinione sul piano europeo sull'immigrazione? 

«Credo che il piano europeo rappresenti una vera e propria rivoluzione nel modo in cui l'Unione europea affronta l'emergenza dei profughi. È un piano che riprende il lavoro che ha fatto il governo italiano in questi mesi, proponendo appunto un sistema di quote su scala europea. Diventa prioritaria la lotta ai trafficanti di uomini. Inoltre l'Ue si fa finalmente carico della questione libica.Tutto questo è frutto della pressione italiana». 

La Gran Bretagna e alcuni paesi dell'Est si sono già chiamati fuori rispetto al sistema delle quote, però... 

«Questi paesi rischiano di compromettere la loro storia e il senso dello stare insieme nella Ue. L'Italia comunque sta lavorando fianco a fianco con Francia e Germania, se la Gran Bretagna non collabora ce ne faremo una ragione. Credo tuttavia che lo spirito della Ue sia più forte delle reazioni di questi Paesi, che sfiorano il cinismo». 

Il piano europeo prevede anche un attacco diretto agli scafisti tramite l'affondamento dei barconi. Non si capisce bene come si intende fare, però: con l'avallo della Ue? Con l'accordo del governo di Tobruk? 

«Intanto attendiamo il via libera delle Nazioni Unite. Io credo che dobbiamo coinvolgere tutte le componenti libiche. Compreso il governo di Tripoli. È giusto far riferimento a Tobruk, ma dobbiamo aprire un dialogo anche con la controparte di Tripoli». 

Tornando a Cameron: dopo la vittoria alle elezioni il leader conservatore inglese è diventato un punto di riferimento anche per certa destra italiana. Ma per isolare i populisti, Cameron, così come Sarkozy, ha adottato anche alcune idee della destra populista. Da uomo di sinistra come vede questa dinamica? 

«Intanto io vedo che dal Regno Unito c'è un rinnovato protagonismo nel Mediterraneo, anche oggi una loro nave ha salvato 400 migranti. Poi è vero che c'è una corsa a chi è più populista sull'immigrazione, ma c'è anche un livello di responsabilità che non ha nulla a che vedere con la propaganda di casa nostra e che cerca di scimmiottare l'estrema destra europea, penso per esempio a Salvini, andando contro gli interessi italiani stessi, dato che così come siamo messi oggi l'emergenza profughi è tutta sulle spalle delle sole regioni del Sud».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]