Dopo Rivaldo, appello Oms su virus Zika: "No Olimpiadi per donne incinte"

13 maggio 2016 ore 10:23, Andrea Barcariol
Dopo l'allarme lanciato su Instagram da Rivaldo “Consiglio a tutti quelli che vogliono venire quest’estate in Brasile per le Olimpiadi di rimanere nel loro Paese di origine perché qui saranno in pericolo di vita" (dopo l'assassinio di una17enne assassinata a Rio de Janeiro), ne arriva uno sicuramente più preoccupante dall'Oms. "Le donne in attesa di un bambino non debbono andare a Rio de Janiero (5-21 agosto) a seguire le Olimpiadi per il rischio concreto di contrarre il virus Zika che, è stato accertato, può causare microcefalia (testa molto più piccola del resto del corpo) nei neonati. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha anche esortato tutti gli atleti ad assumere ogni precauzione per scongiurare di contrarre il virus. "Ogni Paese europeo dove le zanzare Aedes sono presenti può essere a rischio per la diffusione del virus Zika" - ha avvertito il direttore regionale della sezione europea dell'Oms, Suzsanna Jakab - "Un certo numero di viaggiatori infettati con lo Zika è entrato in Europa ma il virus non si è propagato perchè la zanzara è ancora inattiva. Con l'arrivo della primavera e dell'estate, il rischio che lo Zika si diffonda aumenta".

Dopo Rivaldo, appello Oms su virus Zika: 'No Olimpiadi per donne incinte'
Il Brasile è stato il punto di partenza dell'epidemia di Zika (che ha colpito 58 Paesi) con circa 1,5 milioni di persone infette. Il crescente numero di malformazioni di bambini, in particolare i casi di microcefalia, sono stati collegati all’infezione portata dalle zanzare. La conferma è arrivata dagli esperimenti di un gruppo di ricercatori dell’università di San Paolo in Brasile.  I danni da cui si origina la microcefalia si verificano durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, momenti in cui lo sviluppo del cervello è più rapido e in cui la corretta formazione dei tessuti è cruciale. A confermare il pericolo un editoriale sulla rivista Harvard Public Health Review, dove si afferma che le Olimpiadi di Rio dovrebbero essere rimandare o spostate per evitare la diffusione del virus Zika. Secondo il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (Ecdc) invece il rischio sarà limitato.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]