L'arte di Jean Fabre a Firenze: mostra e chiavi della città all'artista belga-VIDEO

13 maggio 2016 ore 10:26, Lucia Bigozzi
Un signore luminoso in piazza Signoria, un altro al Forte Belvedere che custodisce “lo spirito”: così negli angoli e negli scorci più suggestivi di Firenze. E’ la cifra di “Spiritual Guards”, la rassegna dell’artista belga Jan Fabre che si apre domani al Forte Belvedere. Una finestra dello “spirito” aperta sullo spirito della città cullata dall’Arno: ci si può affacciare a questa prospettiva fino al 2 ottobre (ore 10.30-19.30) e goderne bellezza e significato. Intanto un antipasto, proprio in piazza Signoria e a Palazzo Vecchio con la monumentale “Searching for Utopia”. 

L'arte di Jean Fabre a Firenze: mostra e chiavi della città all'artista belga-VIDEO
La personale dell’artista belga è inserita nel contesto di un programma con iniziative culturali e artistiche che vanta già uno “storico” importante
. In esposizione, quest’anno, ci sono oltre sessanta sculture in bronzo e tra queste una copia della Giuditta di Donatello e del David di Michelangelo. Rappresentano l'artista, il suo sentire, nel doppio ruolo di “cavaliere e guardiano”. Opere che raccontano la sua storia e la sua sensibilità artistica, spaziano nella sua spiritualità. Fabre è stato ricevuto dal sindaco di Firenze Dario Nardella che gli ha consegnato le chiavi della città intervenendo alla presentazione della rassegna. “Spiritual Guards” è curata da Melania Rossi e Joanna De Vos, e la direzione artistica è a cura di Sergio Risaliti. Una mostra con la quale “Firenze è tornata ad essere capitale dell'arte contemporanea e laboratorio della creatività” ha commentato il primo cittadino della città del Giglio. 

E i fiorentini come l’hanno presa? Incuriositi e appassionati: hanno osservato le operazioni di installazione delle opere nei luoghi-simbolo di Firenze, guardando ammirati la bellezza delle sculture in bronzo dell’artista che, a quanto pare, ha eletto Firenze come sua seconda città natale. In esposizione fino al 2 ottobre, anche una serie di autoritratti antropomorfi dell’artista che parla di sé ma anche dell’uomo contemporaneo e dell’ambiente che lo circonda. Sentimenti, umanità, drammi: tutto nelle opere di Fabre riconduce all’umanità e alla vita che ne forgia l’essenza: a cominciare dall’inquietudine e dalla speranza. L’ingresso è gratis. 

Ecco il video della presentazione che dà l'avvio alla mostra di Jean Fabre: 


autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]