Unioni civili, "costi sostenibili?": l'opposizione Vs Boeri su reversibilità "chiama" Mattarella

13 maggio 2016 ore 10:58, Americo Mascarucci
E' scontro sulle unioni civili ma stavolta non c'entrano né le adozioni gay, né il diritto dei sindaci di fare obiezione di coscienza sulle registrazioni delle coppie di fatto e omosessuali.
Il tema stavolta è prettamente di natura economica e riguarda il diritto alla pensione di reversibilità per i conviventi. 
"Dopo le parole di Tito Boeri è doveroso  il rinvio alle Camere della legge sulle unioni civili". 
E' categorico il senatore di Forza Italia, Lucio Malan commentando le dichiarazioni del presidente dell’Inps che ieri, parlando delle nuove norme sulle unioni civili e la possibilità anche per le coppie di fatto di usufruire della pensione di reversibilità ha detto: "C'è sicuramente un aggravio di costi per il sistema ma non dell'entità che è stata spesso paventata. Abbiamo fornito alcuni elementi di valutazione alla commissione parlamentare ed i costi non si sono rivelati così elevati e sono sostenibili".
Dichiarazioni che hanno acceso un vespaio di polemiche. Dicevamo appunto di Malan che aggiunge: "Per il presidente dell'Inps, nominato dall’attuale Governo, il costo della 
legge Boschi-Renzi sulle unioni civili in termini di pensioni di reversibilità sarà di 'qualche centinaio di milioni'. Ma la copertura  annuale prevista nel testo su cui il governo stesso ha posto ripetutamente la fiducia va da 3,7 milioni per il 2016 a 22,7 milioni  per il 2025, per un totale di 130 milioni in dieci anni, e già siamo ben al di sotto delle "centinaia" di milioni" di cui parla autorevolmente il presidente dell'Inps".

Unioni civili, 'costi sostenibili?': l'opposizione Vs Boeri su reversibilità 'chiama' Mattarella
Va giù duro anche il senatore della Lega Nord Roberto Calderoli. 
"Il presidente Inps, Tito Boeri, riferendosi alle unioni civili parla di alcune centina di milioni di euro l'anno per l'impatto che avranno le pensioni di reversibilità sulle casse previdenziali, eppure la copertura economica inserita nel testo del provvedimento è di appena 130 milioni per i prossimi dieci anni". 
"Il presidente Mattarella - attacca Calderoli - ora chiami al Colle lo stesso Boeri e la Ragioneria dello Stato, perché al momento le coperture previste per la pensioni di reversibilità per i matrimoni omosessuali non coincidono con quelle previste dalla Ragioneria dello Stato per la copertura della suddetta legge: se è così si tratta quindi di una legge non firmabile ai sensi dell'articolo 81 della Costituzione e va rimandata alla Camere" conclude Calderoli.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]