Mai più disidratazione: un'app vi dirà quanta acqua bere

13 marzo 2015, Andrea De Angelis
Ci preoccupiamo (giustamente) della qualità e quantità di cibo ingerito ogni giorno, ma dimentichiamo (erroneamente) di prestare la stessa attenzione per i litri di acqua bevuta ogni dì. 

Mai più disidratazione: un'app vi dirà quanta acqua bere
Sì, litri. Perché il problema è proprio nella scarsa quantità di acqua assunta ogni ventiquattro ore. La riflessione del sito "In a Bottle" riguarda in realtà una specifica categoria di persone. Si legge: "La disidratazione è la prima causa di re-ospedalizzazione per i pazienti di chirurgia bariatrica, ovvero quelle persone affette da obesità patologica". 

Nel sottolineare come il corretto apporto di liquidi sia ovviamente importante per ogni individuo, sul sito viene presentata anche una nuova app per smartphone dedicata a questo problema. Si chiama "Hy App" ed è stata pensata soprattutto “per chi ha particolare bisogno di tenere attentamente monitorato l’apporto quotidiano di liquidi, e per limitare il rischio di nuovo ricovero in ospedale per i pazienti affetti da obesità patologica,  ma si rivela utile anche per tutti coloro che vogliono avere uno stile di vita sano". 

Secondo gli esperti, l’acqua gioca un ruolo fondamentale anche nel processo di guarigione. “I pazienti che si idratano correttamente dopo un intervento chirurgico provano meno disagi, si sentono meglio e guariscono più velocemente”. 

Come funziona l'applicazione? Il paziente avrà di fatto uno strumento in più per raggiungere l'obiettivo minimo: bere due litri di acqua al giorno. Basterà scorrere il dito sullo schermo dello smartphone ogni volta che si beve. Inoltre, un timer ricorderà agli utenti "quando è ora" di bere un bicchiere d’acqua.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]