Dopo il Sinodo, il Giubileo Straordinario del 2016 di Papa Francesco. Cos'è e precedenti

13 marzo 2015, Marta Moriconi
Dopo il Sinodo, il Giubileo Straordinario del 2016 di Papa Francesco. Cos'è e precedenti
“Ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio”. Con queste parole Papa Francesco ha annunciato la sua innovazione: si tratterà di un Anno Santo (della Misericordia appunto) che andrà dall’8 dicembre di quest’anno per terminare il 20 novembre del 2016.

E' straordinario quando viene indetto per qualche avvenimento di particolare importanza e già Giovanni Paolo II indisse un Anno Santo così nel 1983 in occasione del 1950° anniversario della morte e risurrezione di Gesù Cristo. Ma si può andare ancora più indietro. Un Giubileo straordinario fu indetto anche nel 1933 da Pio XI per il diciannovesimo centenario della Redenzione.

E questa volta perché?

Il Santo Padre ha usato queste parole per spiegare la sua scelta: “Cari fratelli e sorelle, ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della misericordia. È un cammino che inizia con una conversione spirituale. Per questo ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio. Sarà un Anno Santo della Misericordia. Lo vogliamo vivere alla luce della parola del Signore: ‘Siate misericordiosi come il Padre’. 

La verità può aspettare, toccherà alla misericordia cambiare il mondo. D'altronde per Francesco il tema è quello affrontato al primo Angelus, per dire quanto gli sta a cuore. E a questo punto la “Misericordina”, il kit di “medicina spirituale” non era che un assaggio dell'impronta che vuole lasciare, lui che oggi ha parlato di Pontificato breve.

Ricordiamo cosa disse sulla "medicina" che distribuì in  Piazza San Pietro:  “Non dimenticatevi di prenderla perché fa bene, fa bene al cuore, all'anima e a tutta la vita".

Dunque l'Anno Santo sarà misericordioso e inizierà - ha detto Bergoglio - "nella prossima solennità dell’Immacolata Concezione e si concluderà il 20 novembre del 2016, Domenica di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo e volto vivo della misericordia del Padre. Affido l’organizzazione di questo Giubileo al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, perché possa animarlo come una nuova tappa del cammino della Chiesa nella sua missione di portare ad ogni persona il Vangelo della misericordia”.

E i tempi scelti hanno già provocato i soliti sospetti dei complottisti: avvenendo un mese e mezzo dopo la fine del Sinodo sulla Famiglia (4-25 ottobre 2015) non è che Francesco e i Vescovi già prevedono  di farsi perdonare qualche novità "progressista" che sarà approvata? 

Ma questa è fanta-Chiesa!
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]