Un mix di farmaci e il tumore se ne va: incognita su costi e recidiva

13 marzo 2016 ore 17:20, Adriano Scianca
Un mix di farmaci e il tumore se ne va: incognita su costi e recidiva
Arriva il momento di operare il tumore e, sorpresa, la massa cancerosa non c'è più. È la straordinaria scoperta di alcuni medici britannici, rivelata dagli stessi all'Europan Breast Cancer Conference in corso ad Amsterdam. Tutto merito di un mix di due farmaci, Lapatinib e Trastuzumab, conosciuto anche come Herceptin. Il Trastuzumab agisce sulla superficie delle cellule tumorali, mentre il Lapatinib è in grado di penetrare nella cellula e disattivare Her2, una proteina che alimenta la crescita dei tumori al seno di alcune donne. Il trattamento è stato somministrato in donne con tumori Her2-positivi tra 1 e 3 centimetri. In meno di due settimane di trattamento (solo 11 giorni) il tumore è scomparso completamente nell'11% dei casi, e in un ulteriore 17% di casi era più piccolo di 5 millimetri. 

La scoperta potrebbe consentire ad alcune pazienti di evitare la chemioterapia. I farmaci, testati su 257 donne, bersagliano un punto debole presente in circa un tumore al seno su 10. I medici stavano indagando sull'effetto dei farmaci nel lasso di tempo tra la diagnosi di tumore e l'operazione per rimuoverlo. Ma al momento di operare, non c'era alcun segno di cancro in alcune pazienti. Per Arnie Purushotham di Cancer Research UK, che ha finanziato lo studio, “questi risultati sono molto promettenti se si confermano nel lungo periodo. Potrebbe essere il passo iniziale per un nuovo modo di trattare tumori al seno Her2-positivi”. Tuttavia, occorreranno studi più ampi in quanto i tumori HER2 positivi sono quelli che hanno un maggior rischio di recidiva. Bisogna anche aspettare che il costo di questi nuovi farmaci si stabilizzi verso il basso, per poterli impiegare su tutti. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]