Vagina rifatta, ma non solo. Le ultime frontiere choc della chirurgia plastica

13 novembre 2015 ore 12:44, Americo Mascarucci
Vagina rifatta, ma non solo. Le ultime frontiere choc della chirurgia plastica
La notizia del clamoroso boom che si è registrato in Inghilterra e negli Usa negli interventi di chirurgia plastica alla vagina non dovrebbe stupire più di tanto. 
Le donne, soprattutto statunitensi e anglosassoni, si sarebbero stufate dei disagi estetici e dei problemi di sesso derivanti da una vagina spesso "ingombrante" e in molte avrebbero optato per questo di tipo di operazione. 
E’ solo l'ultima frontiera della chirurgia plastica, comparto che negli ultimi anni ci ha abituato a stravaganze di ogni tipo, anche le più estreme. 

Volete qualche esempio:
A Istanbul in Turchia vanno di moda gli interventi per soli uomini amanti di un certo tipo di barba e di baffi; non quelli che madre natura gli permette di avere, ma dei peli appositamente trapiantati e in grado di consentire un preciso e ben collaudato modello di barba costruito in laboratorio.

C’è poi il trapianto di ciglia per poterle averle più folte, rigogliose e in continua crescita; quello per modificare le linee della mano o per paralizzare i muscoli facciali evitando che attraverso appositi movimenti del viso gli altri possano comprendere un certo stato d’animo, un’approvazione o un disappunto. 
Roba da non credere! Eppure questa è la realtà. 
Come è realtà il ricorso alla chirurgia plastica per modificare le fossette delle guance o addirittura l’ombelico; se questo non vi piace può essere modellato su misura, ingrandito, rimpiccolito, allargato, ristretto, insomma come meglio vi pare, tanto con il bisturi tutto diventa possibile. Anche applicare delle protesi ai testicoli oppure modificare la palpebra in modo tale per esempio da avere gli occhi a mandorla anche se non si è nati in Cina. 

Avete sentito parlare di gluteoplastica, detta anche chirurgia di rimodellamento del gluteo? E’ un intervento di chirurgia plastica checonsente di modificare la forma e le dimensioni dei glutei. Attraverso questo intervento è possibile aumentare e modificare la forma dei glutei nei pazienti che presentano un rilassamento dei tessuti causato da un importante dimagrimento o dal naturale trascorrere del tempo, oppure un sedere piatto o troppo piccolo.

Inutile ricordare i seni gonfiati oltre misura, le labbra siliconate, gli interventi per aumentare l’altezza o per modificare l’aspetto delle persone facendole assomigliare agli animali; ecco così le donne gatto, le donne leone, le donne tigri, e chi più ne ha ne metta. 
Per non parlare delle facce di gomma o delle costole rimosse, dei bicipiti estremi. 

L’elenco delle assurdità e delle stranezze è dunque estremamente lungo così come il campo delle forzature che l’uomo compie nei confronti della natura fino a manipolarla con il ricorso alla chirurgia plastica per inseguire le pulsioni dell’io il desiderio irrefrenabile di essere come si vuole, non come si è. E la natura prima o poi finisce per vendicarsi. 
Non è un caso se poi a lungo andare gli effetti negativi della chirurgia plastica finiscano con il rivelarsi alla stessa maniera estrema, finendo per trasformare l’essere umano in mostro. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]