Ancora acido, ancora una donna vittima. 33enne cinese sfregiata da 2 sconosciuti

13 novembre 2015 ore 13:10, Marta Moriconi
Ancora acido, ancora una donna vittima. 33enne cinese sfregiata da 2 sconosciuti
E' un mistero. Chi ha sfregiato il volto di una ragazza cinese di 33 anni intorno a mezzanotte e quindici? Le uniche certezze è che si trattava di due uomini e che avevano del liquido corrosivo, forse soda caustica, con sé. L'intento era quello di far male, ma non si sa se la vittima è stata scelta casualmente.
 

Intanto gli aggressori, che hanno agito a volto coperto, sono scappati subito via da via Bartolomeo Colleoni, a Roma.
Una strada che la vittima percorreva spesso, rincasando dal suo lavoro di cameriera. Ritorsione? Follia? Atto studiato? Per ora indagano i Carabinieri di Piazza Dante, mentre per la ragazza inizia un percorso che ricorda quello della nostra Lucia Annibali, la donna avvocata 35enne, che venne aggredita dal suo ex fidanzato, nell'aprile scorso. La giovane è infatti ricoverata all'Umberto I di Roma  in prognosi riservata, è piena di ustioni non solo in volto ma anche alle mani, ma non rischia la vita. 

Gli indizi non sono molti e occorre scavare sulla storia di questa donna che non ha identificato chi ha deciso di sfregiarla la notte di ieri sera. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]