Belotti e Immobile, non sarà (solo) un av-Ventura: il ct ha scelto loro

13 novembre 2016 ore 14:48, Andrea De Angelis
Sono loro i protagonisti del 4-0 dell'Italia contro il Liechtenstein. Li aveva allenati entrambi al Torino. Belotti non a lungo, pur riuscendo a comprenderne il valore. Immobile invece molto di più, addirittura due volte. Indimenticabile la coppia formata con Cerci prima della partenza del centravanti per la Germania. Allora, chissà, forse aveva già pensato di poterli allenare con un'altra maglia, di colore azzurro. 

Belotti e Immobile, non sarà (solo) un av-Ventura: il ct ha scelto loro

Ventura si gode i due gemelli del goal, giovani e forti. Con tanta, tantissima fame di vittorie. Belotti e Immobile, due storie diverse eppure simili. Calcinate e Torre Annunziata. Bergamo e Napoli. Gli esordi con l'AlbinoLeffe e (anche se pochi lo sanno) la Juventus. Poi l'esplosione, a Palermo (in parte) di Belotti e a Pescara per Immobile. Anche se la consacrazione per entrambi, pur passando tre anni (23 anni il primo, ventisei il secondo) sta avvenendo proprio in questo inizio di stagione, con la maglia granata del Torino e quella biancoceleste della Lazio. 
Ora la maglia azzurra. Sarà difficile per Ventura cambiare coppia d'attacco. I due sono devastanti. Ieri hanno realizzato tre delle quattro reti con cui si è vinto in trasferta contro il Liechtenstein (la Spagna, rivale principale nel girone, ne aveva realizzati otto qualche mese fa), con Belotti vicino addirittura alla tripletta. 

Gli altri attaccanti non mancano, certo. Da Insigne (che esplose a Pescara proprio insieme ad Immobile) fino a Zaza, che ieri è andato vicino alla quinta marcatura. Non sembra invece esserci grande spazio per le vecchie glorie, mentre la decisione tecnica di lasciare fuori giocatori come El Shaarawy e Berardi (ora comunque infortunato) continua a far discutere. E c'è chi invoca Giovinco, vera e propria star ormai del calcio statunitense. 
Ma il commissario tecnico sembra ostinato ad andare avanti così, salvo ripensamenti nei prossimi mesi. E i vari Pellé e Balotelli dovranno lavorare molto per riconquistarsi un posto in vista del prossimo Mondiale...
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]