Bolivia, il trionfo di Morales: "Avanti con le riforme socialiste"

13 ottobre 2014 ore 12:03, intelligo
Evo Morales, che si era presentato al voto con l'avallo della Corte costituzionale boliviana, nonostante la Magna Charta da lui promulgata nel 2009 gli permettesse solo due mandati consecutivi al potere, ha conquistato il terzo mandato a governare, dal 2015 al 2020, con quasi il 60% dei voti.
Bolivia, il trionfo di Morales: 'Avanti con le riforme socialiste'
  Un trionfo per il cinquantaquattrenne Morales, alla guida della Bolivia dal 2006, il primo indio ad essere stato eletto alla presidenza della nazione andina, in cui oltre l'85% degli oltre 10 milioni di abitanti sono indigeni. Nel 2009, sotto la sua presidenza, la nuova Costituzione ha riconosciuto l'autonomia dei popoli indigeni e la nazionalizzazione delle risorse naturali del Paese. Alla guida di un Paese che può vantare una crescita media del Pil superiore al 5% l'anno e una netta riduzione della povertà, Morales ha fatto l'intera campagna elettorale con la promessa di consolidare le riforme socialiste avviate a partire dal 2006. Evo Morales ha dedicato il suo trionfo elettorale al leader cubano, Fidel Castro, al presidente venezuelano Hugo Chavez, e a tutti i governi "antimperialisti e anti-coloniali" del mondo.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]