Olio d'oliva: tutti i tranelli nascosti dietro le etichette

13 ottobre 2016 ore 9:26, Adriano Scianca
Ha fatto molti discutere, nei mesi scorsi, l'invasione di oli provenienti dal Nordafrica, che giungono sui nostri scaffali a poco prezzo ma con una qualità e standard di igiene e sicurezza decisamente minori. Ecco allora alcune cose da sapere per comprare uno degli elementi fondamentali della dieta mediterranea ed essere sicuri di ciò che mettiamo nel carrello della spesa. Intanto bisogna ricordarsi che è obbligatorio per il produttore scrivere sulla confezione l'origine dell'olio extravergine d'oliva, mentre può essere omessa l'origine delle olive, in quanto non obbligatorio per legge. 

Olio d'oliva: tutti i tranelli nascosti dietro le etichette
L'unico modo per accertare la provenienza della materia prima è leggere attentamente l'etichetta. Per gli oli Dop e Igp, poi, è sempre obbligatorio indicare sull'etichetta l'origine. Anche l'anno di raccolta delle olive è obbligatorio, almeno per l'extravergine italiano al 100% raccolto nella stessa stagione. La data di scadenza è obbligatoria, anche se è a discrezione del produttore. Difficile comunque riconoscere un buon olio “a prima vista”: il colore dell'olio va dal giallo paglierino al verde vivace e intenso. Non esiste un colore “giusto”, ogni sfumatura ha a che fare con una tipologia di olio o, magari, con il grado di invecchiamento.

 Per quanto riguarda la conservazione è buona norma che il prodotto sia mantenuto a temperatura costante, non troppo bassa, per evitare fenomeni di congelamento. Il raffreddamento determina infatti una separazione delle particelle con precipitazione di sostanze fondamentali quali polifenoli, acqua ed altre che poi non risolubilizzano determinando un’alterazione dell’olio. Anche le elevate temperature portano ad un decadimento delle caratteristiche qualitative in quanto accelera i processi ossidativi. La temperatura ottimale di conservazione sarebbe compresa tra i 10 e i 18 °C. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]