Campiello, vince Simona Vinci con "La prima verità" (e l'amore saffico aiuta)

13 settembre 2016 ore 12:54, Adriano Scianca
È Simona Vinci la vincitrice della 54esima edizione del Premio Campiello. Il suo romanzo "La prima verità" (Einaudi), ha ottenuto 79 dei 280 voti validi. Seconda classificata Elisabetta Rasy, con "Le regole del fuoco" (Rizzoli), 64 voti. Sul podio anche Andrea Tarabbia, con "Il giardino delle mosche" (Ponte Alle Grazie), 62 voti. Seguono Luca Doninelli, "Le cose semplici" (Bompiani) e Alessandro Bertante, "Gli ultimi ragazzi del secolo" (Giunti). Il romanzo vincitore unisce il racconto di un'isola manicomio greca alle vicende personali della protagonista, attraverso uno stile "poetico, ambizioso ed esagerato", secondo le stesse parole dell'autrice. Non manca un fugace episodio di amore lesbico, di questi tempi spesso viatico verso il successo. 

Campiello, vince Simona Vinci con 'La prima verità' (e l'amore saffico aiuta)
Anche il Campiello giovani è andato a una donna: la giovanissima Ludovica Medaglia, di soli 17 anni, che ha convinto la giuria con "Wanderer" (Viandante), la storia di un vecchio pianista che rinuncia alla carriera per amore. Nel corso della serata sono stati assegnati anche il Campiello opera prima, a Gesuino Nemus, per "La teologia del cinghiale" (Elliot), e il Campiello Economiam al giornalista e scrittore Dario Di Vico. Il premio Fondazione Campiello è stato invece conferito allo scrittore veneto Ferdinando Camon. Non è mancato un momento di raccoglimento per le vittime del sisma del 24 agosto. Il presidente della Fondazione Campiello e Confindustria Veneto, Roberto Zuccato, ha annunciato una donazione di libri alle biblioteche delle zone colpite. La serata, trasmessa in diretta su Rai5, è stata condotta da Geppi Cucciari e Neri Marcorè, che non hanno risparmiato battute e riferimenti all'attualità.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]