Scoperta in Italia ciaspola più antica di sempre. Era in un cassetto dal 2003

13 settembre 2016 ore 9:29, Andrea De Angelis
Mentre Roma, i romani e l'Italia tutta si interroga sulla bontà di ospitare o meno le Olimpiadi, nello Stivale viene ritrovata una racchetta da neve che entrerà di diritto nel Guinness world record. Ma occhio a non confondermi: lo strumento in questione non ha nulla a che fare con lo sport, come sa chi ama la montagna. 

Si chiama racchetta, ma la sua funzione non è infatti quella di praticare nessuno sport, tennis compreso. Le racchette da neve (chiamate comunemente anche ciaspole) sono uno strumento che consente di spostarsi agevolmente a piedi sulla neve fresca poiché aumentano la superficie calpestata e quindi anche il 'galleggiamento'. Tipicamente usate in attività di escursionismo su ambiente innevato, erano fatte di corda intrecciata e legno, oggi sono per lo più di plastica o di materiale simile.
E proprio una ciaspola da record è stata ritrovata in Italia. Ieri, lunedì 12 settembre 2016, l'oggetto è stato presentato a Bolzano dopo essere stato datato al radiocarbonio, in due diversi istituti di ricerca, dall'Ufficio Beni Archeologici della Provincia di Bolzano

Scoperta in Italia ciaspola più antica di sempre. Era in un cassetto dal 2003
L'antichissima racchetta è stata infatti rinvenuta sul  ghiacciaio del Gurgler Eisjoch a oltre 3.100 metri di quota in val Senales in Alto Adige al confine con l'Austria. A fare la scoperta del reperto archeologico risalente a circa 5800 anni fa è stato il cartografo Simone Bartolini, cartografo presso l'Istituto Geografico Militare a Firenze. Stando a questi dati, il reperto è più antico della mummia dei ghiacci "Ötzi", morto intorno al 3.200 a.C. sul Giogo di Tisa a pochissimi chilometri di distanza e dunque risalente a circa 500 anni dopo. 
La più antica ciaspola del mondo, come riporta il Corriere della Sera, è stata scoperta in realtà oltre dieci anni fa. Trovata nel 2003 lungo il confine con l’Austria, era finita in un cassetto e solo molti anni dopo è stata mostrata agli archeologi del museo di Bolzano.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]