Moretti al cinema con “Mia madre”: autoritaria dal carattere forte

14 aprile 2015, intelligo
Moretti al cinema con “Mia madre”: autoritaria dal carattere forte
Nanni Moretti in tv e al cinema. Doppio carpiato per il regista di Palombella Rossa, il Caimano o La stanza del figlio (solo per citarne alcuni) che stasera esce su Rai Tre con Habemus Papam e al nuovo cinema Sacher di Roma presenta l’anteprima dell’ultima pellicola che porta la sua firma: “Mia madre”. 

Quattro anni dopo il film – discusso – sui cardinali in conclave alle prese con l’elezione del Papa, Moretti torna nelle sale con un lavoro dall’impronta autobiografica. Il regista racconta infatti gli ultimi anni di vita di una donna, assistita dai due figli. E’ in viaggio nel dolore e nell’inelittabilità della morte. 

I critici hanno individuato nell’ultima fatica cinematografica di Moretti un richiamo alla figura della madre del regista, professoressa di Lettere al “Visconti” di Roma e molto apprezzata, tanto che l’istituto scolastico ogni anno le dedica un ricordo. Una donna con un carattere forte, autoritario che ha avuto un ruolo importante nella vita di Moretti. 

Lui, alla domanda specifica dice di non sapere se questo film sia o meno autobiografico, ma chi l’ha visto è convinto che ci sia più di un collegamento. Nel film, Moretti ha ritagliato per sé il ruolo di uno dei due figli mente a Margherita Buy ha assegnato la parte principale, quella della sorella che in realtà, si trasforma nel suo alter ego.

“Mia madre” uscirà nelle sale cinematografiche  fra tre giorni (16 aprile). 

LuBi




autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]