Turchia-Vaticano, è crisi diplomatica: come giudichi il silenzio di Renzi? IL SONDAGGIO

14 aprile 2015, Andrea De Angelis
Non accenna a diminuire la tensione tra Turchia e Santa Sede a due giorni dalle parole pronunciate da Papa Francesco che ha definito quello armeno "il primo genocidio del XX secolo". 

Turchia-Vaticano, è crisi diplomatica: come giudichi il silenzio di Renzi? IL SONDAGGIO
IntelligoNews ieri ha realizzato quattro interviste su questo tema: il professor Franco Cardini ha parlato di "Occidente ipocrita" e ha al contempo giudicato comprensibile il silenzio di Renzi; il giornalista Mario Adinolfi ha invece affermato che il Presidente del Consiglio "poteva trovare un modo per schierarsi con Bergoglio"; Pietro Kuciukan, console onorario d’Armenia in Italia, ha auspicato che l'Italia prenda posizione e infine il vaticanista Francesco Grana ha sottolineato come "Giovanni Paolo II disse le stesse parole". 

"La durezza dei toni turchi non mi pare giustificata, anche tenendo conto del fatto che 15 anni fa Giovanni Paolo II si era espresso in modo analogo" a Papa Bergoglio che ha definito quello armeno un genocidio. Così si è espresso ieri il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni rispondendo ai giornalisti a margine di una conferenza Ue-Mediterraneo.

Oggi IntelligoNews chiede ai suoi lettori di dire la loro sul silenzio di Palazzo Chigi rispondendo al seguente sondaggio. 

Genocidio Armenia, è crisi diplomatica tra Turchia e Vaticano. Come giudichi il silenzio di Renzi?

  • Non capisco perché Renzi dovrebbe parlare
  • Renzi dovrebbe prendere posizione in modo ufficiale
  • Il silenzio di Renzi è legato agli interessi politici ed economici italiani
  • Sono sufficienti le parole del ministro Gentiloni
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]