Oltre il Pdf, WhatsApp è da Office per inviare e ricevere doc

14 aprile 2016 ore 9:13, Andrea Barcariol
WhatsApp non si ferma mai. Il colosso acquistato nel 2014 da Zuckerberg per 22 milardi di dollari è pronto a nuove funzionalità. L'apertura è  al mondo Office. Finalmente sarà possibile inviare e ricevere tutti i file in formato Office (.doc, .docx, .ppt, .pptx, .xls, .xlsx, .csv). Ad annunciare la novità, è stato Jan Koum, uno dei padri dell’app di messaggistica istantanea per smartphone. Koum ha infatti spiegato che tra qualche giorno tutti gli utenti Android e iOS potranno condividere anche i loro documenti di Microsoft Office. Una novità importante per la condivisione di file tramite WhatsApp, che segue di poche settimane l’introduzione del supporto per i file PDF. L’aggiornamento non è ancora disponibile per tutti gli utenti, ma arriverà nei prossimi giorni, lato server, per iOs. Per quanto riguarda Android, probabilmente sarà necessario pazientare qualche settimana.

Oltre il Pdf, WhatsApp è da Office per inviare e ricevere doc
La notizia di una nuova funzionalità di condivisione dedicata ai files di office ha fatto velocemente il giro dei principali siti d'informazione mondiale. Nella pratica, entro la fine della settimana gli utenti dei due principali sistemi operativi del settore mobile (iOS ed Android) potranno aggiornare la versione del proprio software di messaggistica vedendo così comparire una funzione dedicata ai formati di Microsoft Office.
Il software di messaggistica, insomma fa un salto in avanti nell'ottica della qualità e della produttività. Fino a oggi condividere files da ufficio tramite WhatsApp era un'operazione complessa, visto che risultava necessario effettuare in precedenza una conversione nel formato Pdf. Un fatto tutt'altro che scontato se si tiene presente che tale processo doveva essere eseguito in mobilità tramite applicazioni da smartphone, non certo ottimizzate per la conversione di file da ufficio. In Italia WhatsApp è il servizio di messaggistica istantanea più utilizzato, ne usufruisce il 68% di coloro che accedono al web da mobile. Ai primi due posti, a livello europeo, troviamo Spagna e Germania.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]