Funerale di Casaleggio "blindato": metal detector attivi contro le riprese coi telefonini

14 aprile 2016 ore 11:06, Lucia Bigozzi
L’ultimo “ciao” a 5Stelle, a Gianroberto Casaleggio. Stamani a Milano nella basilica di Santa Maria delle Grazie a Milano una folla commossa ha partecipato al funerale del cofondatore del Movimento: cerimonia privata, come richiesto dalla famiglia del manager meneghino. Ma la gente non ha rinunciato a rendergli omaggio, sostando dietro le transenne allestite sul sagrato della chiesa. Per entrare nella basilica i cittadini sono stati sottoposti a controlli con il metal detector: questione di sicurezza. E’ stato padre Guido Bendinelli, priore del Convento domenicano di Santa Maria delle Grazie in Milano o officiare il rito funebre ma nel rispetto della volontà dei familiari di Casaleggio, non sono stati ammessi operatori tv e fotografi: vietato anche l’uso dei cellulari in versione “telecamera”. Anche Dario Fo ha voluto rendere l’ultimo saluto al cofondatore del Movimento 5 Stelle dicendosi “sconvolto oltre ogni misura” per la morte di Gianroberto Casaleggio. Un intervento nel quale non ha mancato di puntare il dito su tutte “le cose spesso inventate e indegne” – ha dichiarato il premio Nobel – che sono circolate e pure scritte sui quotidiani o sulla rete nei confronti di Casaleggio che ha definito una persona che “ha tolto di mezzo la banalità”. 

Funerale di Casaleggio 'blindato': metal detector attivi contro le riprese coi telefonini
Ma in queste ore, nonostante il dolore per la scomparsa di Casaleggio, il Movimento sta lavorando alla fase 2, ovvero quella della transizione
. Lo sta facendo anche tenendo presente quello che in molti considerano “il testamento politico” del cofondatore del Movimento. E la domanda ricorrente è: si va verso un partito o resterà la forma del Movimento?
Si è saputo che proprio a causa delle sue condizioni di salute, Casaleggio qualche mese fa, aveva approntato una sorta di exit strategy ipotizzando il passaggio dell’azienda di famiglia nelle mani del figlio Davide e in quelle di Grillo la guida del Movimento politico. Ma sono in molti a richiamare in queste ore il passo di lato che Grillo ha compiuto giusto qualche mese fa a favore dei giovani parlamentari chiamati a gestire il “direttorio”: Di Maio e Di Battista in testa. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]