La destra del dopo voto: oggi divisa domani unita. Ecco il nome

14 febbraio 2013 ore 17:22, intelligo
La destra del dopo voto: oggi divisa domani unita. Ecco il nome
Prove tecniche di nuova-grande destra, subito dopo il 24 febbraio. Angelino Alfano, Francesco Storace, Giorgia Meloni, Gianfranco Micciché, di nuovo uniti, dopo lo spacchettamento elettorale? Di nuovo sposati in un soggetto politico unitario e nuovo?

Sembra di sì, ma purché si tratti di nuova formazione dalle idee chiare, principi certi e aperta alle giovani leve. Destra costituente, Patto nazionale sono i nomi più accreditati, secondo gli spifferi che circolano, che hanno perforato la tassativa consegna al silenzio da parte delle diplomazie. Già circolerebbero, infatti, manifesti dei valori non negoziabili, scritti da intellettuali di destra, docenti, giornalisti di spicco e politici col pallino delle idee.

La destra del dopo voto: oggi divisa domani unita. Ecco il nome

  Si tornerà dunque “donde si è venuti” e partiti: dall’unità sfasciata dai personalismi tra leader, per gli alti e bassi di Silvio e per la non proprio brillante esperienza di governo negli Enti Locali e a livello nazionale. Si tornerà ad un modello simil-Pdl. E qualcuno giura che delle liti tra fratelli coltelli, parenti serpenti, ex Fi, ex An, tra poco non resterà più nemmeno l’ombra. Tutti di nuovo alleati-amici per… ricominciare. Ma che cosa?    
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]