Nuove minacce a Italia, Tofalo (Copasir): "L'avevo detto: Al Qaeda è un serio pericolo"

14 gennaio 2016 ore 14:12, Marta Moriconi
Angelo Tofalo, pentastellato membro del Copasir, aveva già dichiarato a IntelligoNews che il pericolo dell’Isis non era il solo, che occorreva non sottovalutare “Al Qaeda” e ci spiegò perché. Ora che un video proprio di Al Qaeda minaccia nuovamente l'Italia, la sua opinione non cambia. "E' un pericolo" e ci deve muovere "su due fronti". 

Cosa pensa della nuova minaccia video di Al Qaeda all'Italia per colpa "dell'occupazione libica"? 

"I romani sono tornati in Libia, se ne pentiranno". Questo il messaggio del numero due di Al Qaeda. Messaggio che non mi stupisce affatto. Tempo fa, in occasione di un'informativa urgente del Ministro Alfano, dissi chiaramente in aula che l'organizzazione AlQaeda non andava e non va tutt'ora sottovaluta".

Cosa abbiamo sbagliato se abbiamo sbagliato a livello di politica estera? Gentiloni si mostrò dopo l'accordo più positivo. Ha sbagliato? 

"La politica estera di questo Governo ci ha completamente indeboliti, lì dove un tempo eravamo capaci e decisivi nel gestire anche complesse situazioni di crisi. Gentiloni credo abbiamo più volte fatto errori di sottovalutazione della problematica. La nostra Intelligence, i nostri uomini, in Libia sono ancora i migliori in termini di capacità informativa e sono certo che offrano al governo sempre un puntuale quadro informativo. Il quadro informativo a questo pare non è
Nuove minacce a Italia, Tofalo (Copasir): 'L'avevo detto: Al Qaeda è un serio pericolo'
stato prontamente utilizzato da questo Governo troppo incapace".

Al Qaeda e Isis, quali differenze e chi è davvero più minaccioso per noi. 

"Beh, qui si potrebbe parlare per ore e non credo sia questo il luogo ed il momento. Sicuro le due organizzazioni, molto diverse, così come altre, cercano di tornare all'attenzione dell'opinione pubblica e di diffondere il terrore. Al Qaeda per anni ha vissuto essenzialmente di rendita sul grande colpo mediatico dell'11 settembre ed oggi cerca di ritornare alla ribalta dopo le "azioni cinematografiche" di Daesh. Al Qaeda è un serio pericolo".

Due giorni fa la riunione tra Renzi, Pinotti Alfano Gentiloni sulla Libia... Sa qualcosa? Quali argomenti sul piatto? 

"Non so nulla di più quanto abbiamo letto dagli organi di stampa. E' comunque evidente che il Governo non abbia una linea decisa e stia tentennando su ogni decisione da prendere. La sicurezza dei cittadini italiani è per noi invece una priorità assoluta ed un investimento futuro! Bisogna muoversi su due fronti: uno volto a neutralizzare totalmente queste organizzazioni terroristiche con azioni mirate e potenziamento del nostro dispositivo Intelligence sia in termini di analisti e linguisti sia di esperti operativi da infiltrare in "terreno nemico", l'altro volto invece ad una strategia di lungo termine sulla diffusione della cultura della sicurezza ed un approccio non conflittuale con l'Islam".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]