Unico 2016: solo indiscrezioni su una eventuale proproga

14 giugno 2016 ore 19:34, Luca Lippi
Non ci sono notizie ancora, e la cosa non è un buon segno. La proroga del modello Unico 2016  richiesta da commercialisti e soprattutto liberi professionisti e possessori di partita Iva, ad oggi resta l’ormai imminente 16 giugno. 
La richiesta di proroga del modello Unico 2016 era stata avanzata dai commercialisti nello scorso mese di aprile allo scopo di poter affrontare nel migliore dei modi alcuni problemi che si erano palesati anche perché proprio il 16 giugno ci sono tante altre scadenze fiscali come il pagamento dell’Imu per la seconda casa, Tasi, Tari e quant’altro. Tuttavia in queste ultime ore si sta diffondendo una voce che riporta di una presunta trattativa in corso nella quale sembra esserci stata un’apertura da parte del Ministero di comune accordo con l’Agenzia delle Entrate per accogliere la richiesta presentata dai commercialisti. Si tratta di vere e proprie indiscrezioni per cui risulta impossibile effettuare una stima sulle tempistiche e se effettivamente si avrà la proroga. 
Chiaramente nelle prossime ore ci saranno importanti aggiornamenti di carattere ufficiale.

Unico 2016: solo indiscrezioni su una eventuale proproga

Il Ministro Padoan sarà alle Camere nel tardo pomeriggio per parlare di società partecipate, ma potrebbe dare indicazioni e novità sulla proroga per Unico 2016 visto che la decisione principale passa dal suo Ministero. 
In passato la proroga è stata concessa troppi intoppi, stavolta il ritardo della proroga aumenta timori. In verità tutto può accadere poiché la procedura di proroga non prevede nessun Consiglio dei Ministri, basterebbe anche una circolare dell'Agenzia delle Entrate e/o una disposizione del Ministero Dell'Economia. 
Nel frattempo si dice secondo indiscrezioni che vi siano delle trattative e delle aperture tra il Ministero, Agenzia Entrate e l'associazione commercialisti e professionisti per arrivare davvero alla proroga. 
Si tratta però esclusivamente di indiscrezioni. C’è da segnalare, che non c’è una presa di posizione rigida da parte degli organi preposti giacché già una proroga è stata concessa riguardo la presentazione del modello 730 - 2016, slittata al prossimo 23 luglio, dalla prima data iniziale del 7. Quindi non rimane che attendere fiduciosi

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]