Berlusconi operato, Pascale in lacrime sulla finestra. E scatta l'hashtag velenoso

14 giugno 2016 ore 13:30, Lucia Bigozzi
La foto di Francesca Pascale affacciata alla finestra del San Raffaele e in lacrime, ha fatto il giro del web in un nano secondo. E come sempre accade, la Rete non perdona, nel bene e nel male. Stavolta sono molti i tweet critici che seguono l’hashtag #pascale. 

Berlusconi operato, Pascale in lacrime sulla finestra. E scatta l'hashtag velenoso
C’è chi ironizza sulle lacrime della compagna dell’ex premier e scrive
: “La #Pascale cercava un angoletto tranquillo per esternare il disinteressato sentimento e il paparazzo che passava per caso l’ha beccata”. O ancora chi commenta la frase di Gianni Letta che al termine dell’operazione di Berlusconi ha dichiarato “tutto bene” mettendo in correlazione la frase con  la preoccupazione della Pascale: ““Letta è contento perché Berlusconi sta bene e la #Pascale piange, probabilmente per lo stesso motivo. #forzaSilvio. C’è poi chi si sofferma sul gesto della Pascale per dire, anzi twittare che “nel pieno rispetto della privacy, del momento delicato, per non farsi notare la #Pascale ha deciso di mettersi a piangere sul balcone. Brava”.  
Nella ridda dei commenti e delle critiche, c'è chi, un po’ sulla stessa lunghezza d’onda, avanza la propria lettura di quell'immagine: “Francesca #Pascale in lacrime si affaccia alla finestra dell'ospedale. Son contento, vuol dire che l'operazione sta andando bene”. Critiche su critiche, insomma, come quella di The FolloWer Tv che osserva: “Il dolore della #Pascale: alla finestra dell’ospedale con un fazzoletto premuto sugli occhi confidando nei fotografi”. 

Non mancano tuttavia, gli utenti che difendono il gesto della compagna di Berlusconi e si scagliano con chi, invece, l’ha messa nel mirino degli attacchi. E’ il caso di Marco Ferraglioni che twitta così: “Ritengo indecenti e strumentali gli attacchi di un manipolo di cretini a Francesca #Pascale sui social”. #forzaSilvio.  
C’è da ritenere che l’hashtag non si esaurirà tanto facilmente, anche nell’arco delle prossime ore. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]