Per Hollande "è di nuovo terrorismo": due poliziotti uccisi da jhiadista

14 giugno 2016 ore 17:44, Lucia Bigozzi
Nel cuore della Francia blindata per gli Europei di calcio, arriva un attacco che fa piombare di nuovo indietro di pochi mesi, al dramma e al sangue delle stragi terroristiche di Parigi. Stavolta a rimetterci la vita sono una coppia di poliziotti. E l’Isis ha già rivendicato l’azione. Accade tutto ieri sera quando un ufficiale di 42 anni che stava rientrando a casa a Magnanville, nel dipartimento delle Yvelines, viene ucciso con nove coltellate da un uomo che poi entra all’interno della sua casa, prende in ostaggio la compagna – anch’essa un agente di polizia – e il figlio di tre anni. 

Per Hollande 'è di nuovo terrorismo': due poliziotti uccisi da jhiadista
La donna verrà ritrovata morta poco dopo mentre il bambino verrà salvato con un blitz delle forze speciali che uccidono il killer. La zona viene presidiata
e cominciano le negoziazioni tra poliziotti e killer che, secondo alcune fonti, avrebbe dichiarato di appartenere allo Stato Islamico. L’intervento decisivo viene affidato alle teste di cuoio, le stesse che nel 2015 fecero irruzione nel supermercato Cacher di Parigi: pare che il killer abbia aperto il fuoco contro gli agenti i quali avrebbero risposto per legittima difesa. E’ stato proprio durante in conflitto a fuoco che il killer è stato ucciso. Il figlio dell’agente ucciso è stato tratto in salvo, era “sotto choc ma indenne”, come ha riferito il procuratore della Repubblica di Versailles, Vincent Lescloum. Solo dopo diverse ore dalla tragedia è stata resa nota l’identità dell’omicida: si chiamava Larossi Abballa, e sul suo conto emergono dettagli inquietanti. Pare infatti che ieri sera poco prima del blitz avesse postato su Facebook Live un video di rivendicazione dell’assalto. Si tratterebbe di un messaggio delirante che inciterebbe a uccidere – secondo quanto riporta l’Ansa – poliziotti, secondini, giornalisti e rapper. Pare che l'uomo fosse un jihadista. 

Non solo, ma nello stesso video, il killer dice che “l'Euro 2016 sarà un cimitero”. Il presidente francese Hollande ha parlato di “atto incontestabilmente terroristico” sottolineando la necessità di “agire insieme. La lotta al terrorismo non riguarda un solo paese, deve coinvolgere tutti in un'azione internazionale decisa, una sorveglianza di questi individui”. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]