Calciomercato, Benatia è della Juve: Roma beffata

14 luglio 2016 ore 21:22, Andrea De Angelis
Stiamo parlando di uno dei difensori più chiacchierati degli ultimi tre anni. Il suo arrivo alla Roma fece innamorare subito i tifosi: grinta da vendere e ottima posizione in campo. Insomma, molto di ciò che si chiede a un valido centrale. Considerando poi che non gli manca il vizio del goal, il suo cartellino divenne subito appetibile.

"Avevo detto che il prezzo di Benatia sarebbe stato di 61 milioni perché mi riferivo al monolite Benatia e aveva fatto cose eccezionali. Il prezzo che poi è stato realizzato è stato più basso, ma a 32 abbiamo venduthgjo il simulacro di Benatia, non aveva più motivazioni, voglia, determinazione di essere il calciatore che abbiamo apprezzato". Il ds della Roma, Walter Sabatini, si espresse così sulla cessione del difensore marocchino Mehdi Benatia al Bayern Monaco, poco meno di due anni fa. Un affare, dissero molti, anche perché in Germania non riuscì a ripetere le brillanti stagioni italiane. La Roma, però, proprio nella difesa ebbe i suoi problemi maggiori (basti pensare all'ultima annata avara di reti mantenute inviolate). 

Calciomercato, Benatia è della Juve: Roma beffata
Così adesso il ritorno di Benatia in Italia
crea qualche mal di pancia proprio nella capitale. Dopo la cessione diretta di Pjanic alla società di Agnelli (un rinforzo non da poco per la rivale di sempre che forse è riuscita a trovare finalmente l'erede di Pirlo) ecco quella indiretta del difensore marocchino. 29 anni, 189 centimetri per 92 chili, appare l'acquisto ideale per completare un reparto già fortissimo, ma un po' in là con gli anni. Lui, Rugani e il terzetto delle meraviglie che ha caratterizzato l'avventura degli azzurri in Francia (Barzagli, Bonucci e Chiellini) fanno della difesa bianconera un muro quasi inespugnabile. E ci si chiede chi possa essere all'altezza dei bianconeri nella stagione che avrà inizio tra poco più di un mese. Difficilissimo.
Benatia arriva alla Juve in prestito con semplice diritto di riscatto entro il giugno 2017 a favore dei bianconeri. L’operazione si aggira intorno ai 20 milioni di euro tra prestito e riscatto: non prevede bonus, ma soprattutto non c’è l’obbligo di riscatto come chiedevano i tedeschi. I buoni rapporti tra i due club, sanciti con le cessioni di Vidal e Coman un anno fa, hanno agevolato l’affare. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]