Pensioni, Cremaschi: "Il governo non vuole rispettare la sentenza: ecco come risponderemo"

14 maggio 2015, Andrea Barcariol
Pensioni, Cremaschi: 'Il governo non vuole rispettare la sentenza: ecco come risponderemo'
Intervistato da IntelligoNews, il sindacalista Giorgio Cremaschi, ex dirigente Fiom, spara a zero sul governo Renzi, in particolare sul tema al centro del dibattito politico: il decreto legge sulle pensioni dopo la sentenza della Consulta.

Sulle pensioni si va verso il decreto “light” (con 2,5 miliardi di euro da parte del governo) che dovrebbe essere varato la prossima settima?

«Finché il governo non metterà tutto nero su bianco non si potrà parlare con precisione, sicuramente cambieranno le carte in tavola fino alle fine.
Questo è un governo truffa che non vuole pagare, si parla di rimborso solo per le fasce deboli ma il loro intento è chiaro».

Qualcuno ha detto che è necessaria “equità intergenerazionale”. E’ d’accordo?

«E’ una totale ipocrisia, la vogliono buttare sullo scontro generazionale, sulla difesa del futuro dei giovani, ma non è questo il vero motivo. C’è una sentenza che dimostra che i pensionati sono stati danneggiati, gente che prendeva 1.600 euro al mese, non 10.000, poi se si vuole fare una battaglia contro le pensioni d’oro io sarò in prima fila. Se un giudice stabilisce che devo ridare 100 euro a un’altra persona io li pago, il governo invece no. Ci stiamo muovendo per organizzare una class action».

L’ipotesi di rimborsare gli arretrati con i bot è da scartare a priori?

«E’ soltanto un’ipotesi come ce ne sono diverse, c’è solo un dato chiaro, incontestabile: la Corte Costituzionale ha stabilito che questi soldi vanno restituiti ma il governo dice “me ne frego”, di mussoliniana memoria. Così come non ha tenuto conto della sentenza della Corte Costituzionale sul Porcellum ed è riuscito a creare l’Italicum che è persino peggiore».

E’ anche vero che restituire tutto a tutti significherebbe sborsare una cifra che è stata valutata intorno ai 13 miliardi di euro. Dove si possono trovare queste risorse?

«Dalla banche, il governo Monti e quelli successivi hanno regalato miliardi di euro alle banche, iniziassero a riprenderli da lì, non ai pensionati che per anni hanno sopportato i costi della crisi».


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]