Bufera giudiziaria a Latina, 15 arresti: anche ex sindaco fra nomi eccellenti

14 novembre 2016 ore 15:50, Americo Mascarucci
Terremoto politico e giudiziario al Comune di Latina dove i Carabinieri hanno arrestato 15 persone fra amministratori, dirigenti, funzionari e imprenditori.
Fra i nomi eccellenti quello dell'ex sindaco Giovanni Di Giorgi (Fratelli d'Italia), dell'ex assessore Giuseppe Di Rubbo (Forza Italia), e dell'ex consigliere provinciale di An Silvano Spagnoli.
Dei 15 arrestati, 8 sono in carcere e 7 agli arresti domiciliari. 
Ci sarebbero poi una cinquantina di indagati per accuse che vanno dall'associazione per delinquere alla turbativa d'asta, al falso ideologico e alla truffa aggravata ai danni dello Stato.
L'indagine della Procura, seguita dal sostituto Giuseppe Miliano, riguarderebbe vicende urbanistiche e lavori negli impianti sportivi. Le misure cautelari sono state firmate dal giudice delle indagini preliminari Mara Mattioli. 
In carcere anche Vincenzo Malvaso, ex consigliere comunale di Forza Italia, già indagato per la variante urbanistica che porta il suo nome. 

Bufera giudiziaria a Latina, 15 arresti: anche ex sindaco fra nomi eccellenti
Sotto accusa sarebbe finita in particolare la gestione della piscina comunale, affidata dal 2008 a una società dilettantistica che, contrariamente a quanto previsto dal contratto pare non abbia mai provveduto al pagamento delle utenze energetiche (spese sostenute dal comune con conseguente danno erariale quantificabile in euro 700.000 circa) e non avrebbe nemmeno adempiuto al versamento fideiussorio.
Secondo i Carabinieri fin dai primi accertamenti, sarebbero emerse "palesi irregolarità nella gestione della cosa pubblica da parte dei funzionari comunali". 
Gli inquirenti ritengono che "il comparto dirigenziale del comune di Latina, per soddisfare gli interessi privati di alcuni personaggi politici nella gestione delle strutture sportive, ha avviato una serie di procedimenti amministrativi in violazione di regolamenti interni e delle regole basilari che governano il buon andamento della pubblica amministrazione".
Accuse tutte da dimostrare ma che hanno già scatenato la bufera politica, sebbene si tratti di personaggi estranei alla nuova amministrazione eletta nel giugno scorso. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]