Terra 'bollente', allarme Onu: "2016 l'anno più caldo di sempre"

14 novembre 2016 ore 23:59, intelligo
di Stefano Ursi

Il 2016 molto probabilmente sarà registrato e ricordato come il più caldo di sempre. Lo ha reso noto la WMO (Organizzazione Meterologica Mondiale) al vertice Onu sul clima in corso a Marrakech, in Marocco. Il segretario del WMO ha elencato le cifre riguardanti le temperature medie della superficie terrestre, che da Gennaio ad oggi sono maggiori di 0,88 gradi rispetto alle medie di riferimento fra il 1961 e il 1990 e di circa 1,2 gradi rispetto a quelle del periodo preindustriale. Se le cose continueranno ad andare per questo verso sicuramente ogni record di aumento di temperatura media verrà sbriciolato entro la fine dell'anno in corso. Dobbiamo infatti ricordare che il 2015, l'anno appena trascorso, era già stato registrato come quello più caldo di sempre e che dunque potremmo essere pronti a vedere un altro anno piazzarsi, secondo consecutivo, al vertice della classifica degli anni 'bollenti'. Ancora non è dato conoscere tutti i dati che riguardano l'andamento del clima e delle temperature di quest'anno in quanto il rapporto definitivo vedrà la luce solamente nel 2017 ma già un'idea è possibile ricavarla da quel che il WMO ha reso noto durante questi giorni del Summit.

Terra 'bollente', allarme Onu: '2016 l'anno più caldo di sempre'
È infatti chiaro, secondo i ricercatori e gli scienziati riuniti, che gran parte di questo aumento costante delle temperature e dunque del surriscaldamento del clima sia dovuto all'attività relativa al passaggio del Niño ma anche e soprattutto al gas serra causato dalle attività dell'uomo sulla Terra. L'allarme, l'ennesimo sullo stato di salute del Pianeta, è stato dunque lanciato e nonostante da molte parti ci si sforzi di tenere sotto controllo emissioni e inquinamento la situazione non pare voler migliorare. Il segretario del WMO ha poi messo in evidenza come fenomeni ondate di calore intenso e inondazioni una volta avvenivano sporadicamente, invece ora si fanno sempre più regolari e che anche questi eventi estremi sono causati dal cambiamento climatico, capace di alterare, forse in maniera irreparabile, l'equilibrio della Terra e di dare il là ad un futuro climatico e ambientale, i cui contorni non sono al momento ipotizzabili con certezza.

Nell'Agosto di quest'anno, peraltro, già la Nasa aveva lanciato l'allarme sul continuo crescere delle temperature, e sul fatto che sia poco probabile che si riesca a mantenere l'aumento della temperatura globale entro il limite di 1,5-2 gradi come concordato alla Cop 21, la Conferenza mondiale dell'Onu sul clima a Parigi in cui erano presenti 195 paesi. Gavin Schmidt, coordinatore dei climatologi dell'agenzia americana, diceva già in quella data che c'era "il 99% di probabilità" che l'intero 2016 potesse stabilire un nuovo record annuale sul termometro, "superando" il 2014 e il 2015. "Negli ultimi 30 anni ci siamo mossi in un territorio eccezionale, mai sperimentato prima nel giro di mille anni", spiegava, "non c'è alcun periodo che abbia il trend visto nel XX secolo".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]