Guardie giurate complici dei rapinatori: a Foggia svuotavano i caveau

14 ottobre 2015, Micaela Del Monte
Guardie giurate complici dei rapinatori: a Foggia svuotavano i caveau
Un colpo organizzato nei minimi dettagli da quasi un anno, un colpo praticamente assicurato grazie alla complicità di un paio di guardie giurate che avevano fornito ai rapinatori i doppioni delle chiavi della porta di emergenza dell’istituto di credito e quella caveau della sede foggiana del Banco di Napoli in Corso Vittorio Emanuele.

E invece qualcosa è andato storto e in quattro sono stati arrestati per i reati di associazione per delinquere e tentato furto, mentre una quinta è ancora ricercata. 
Una delle due chiavi (la prima) si sarebbe infatti inceppata non permettendo ai rapinatori di portare a compimenti la rapina, il tutto sarebbe stato ripreso poi dalle telecamere di sorveglianza che avrebbero favorito l'arresto dei rapinatori.

L’operazione è maturata nell’ambito dell’indagine, ben più ampia e tutt'ora in corso, relativa alla rapina aggravata ai danni del caveau dell’istituto di vigilanza NP Service, al Villaggio Artigiani di Foggia, nel giugno scorso, quando l’intera città divenne ostaggio di un commando di almeno 20 persone. 

L’attenzione della polizia si è quindi concentrata su alcuni istituti di vigilanza della città e su alcune guardie giurate, originando l’operazione che, precisano gli inquirenti, non ha però alcun collegamento con l’episodio del Villaggio Artigia.

Ecco il video della tentata rapina ripresa direttamente dalla telecamera del Banco di Napoli di Foggia.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]