Renzi annuncia 10mila posti e rottama (pure) Checco Zalone: "Sbaglia filosofia"

14 ottobre 2016 ore 9:40, Andrea De Angelis
Va bene D'Alema, si accetti anche Letta, ma rottamare Checco Zalone forse è troppo. Eppure è proprio così, dalla rottamazione da sindaco di Firenze al "stai sereno" che ha preceduto la salita a Palazzo Chigi, il verbo spesso utilizzato per le automobili ha sempre caratterizzato la politica di matrice renziana. 

Ora, però, a finire rottamato non è un politico o un ex figura di spicco delle istituzioni, bensì uno degli attori più amati dal pubblico italiano. Il motivo? L'immagine sbagliata che ha dato del dipendente pubblico. Anzi, "la filosofia".
"Una delle sfide più importanti è il rapporto con la pubblica amministrazione e i nostri dirigenti: la fiducia è fondamentale. Deve essere un valore servire lo Stato, l'impiegato pubblico deve sentire l'onore del servizio. Va rottamata la filosofia checco-zaloniana", dice Renzi. Una citazione non casuale fatta proprio a Bari, nella terra di Checco Zalone, "il nostro comune punto di riferimento", osserva il premier riferendosi al sindaco di Bari e neopresidente Anci, Antonio Decaro. "Bisogna sfidare chi lavora con noi, dicendo che devono sentire l'orgoglio di servire il tricolore. Chiaro, poi bisogna anche sbloccargli i contratti. Ma va rovesciato l'approccio che c'è stato finora".

Renzi annuncia 10mila posti e rottama (pure) Checco Zalone: 'Sbaglia filosofia'
Quella parola "anche" davanti al "sbloccargli i contratti" sembra quasi porre la questione in secondo piano. Cosa che ovviamente si distacca dalla realtà.
Zalone a parte, Matteo Renzi ieri ha annunciato migliaia di assunzioni nel presentare la legge di bilancio. "Possiamo immaginare di avere almeno per le forze dell'ordine, gli infermieri e, forse, anche per i dottori, 10 mila nuove unità per le quali bandire subito i posti", ha dichiarato il premier intervendo alla assemblea dell'Anci a Bari. "Ci sono dei palazzi romani in cui il turnover va bene al 25%" ma lo stesso non vale "per le forze dell'ordine e per gli infermieri", ha aggiunto, dicendo che la legge di stabilità verrà chiusa entro oggi, venerdì 14 ottobre.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]