Arresti per ricostruzione in Abruzzo, monito per Amatrice: effetto legalità

14 ottobre 2016 ore 10:21, Americo Mascarucci
E' di ieri la notizia degli arresti nell'ambito dell'inchiesta sulla ricostruzione post-terremoto in Abruzzo. Chiedevano tangenti sugli appalti per la ricostruzione post terremoto in Abruzzo. 
Sette persone sono state arrestate: si tratterebbe di pubblici ufficiali, tecnici progettisti e imprenditori residenti nei Comuni di Perugia, Gubbio, Assisi, Pescara, Popoli e Bussi sul Tirino.
Si è anche proceduto al sequestro preventivo della somma di 330.929,63 euro individuata come profitto del presunto reato di corruzione. 
Undici gli avvisi di garanzia. 
La Procura di Pescara ha ipotizzato l'esistenza di un consolidato sistema criminale finalizzato alla corruzione, induzione a dare e promettere denaro ed altre utilità, turbativa d'asta e falso nel campo degli affari legati alla ricostruzione post terremoto in Abruzzo. 

Arresti per ricostruzione in Abruzzo, monito per Amatrice: effetto legalità
L'inchiesta nasce in seguito alle dichiarazioni di un imprenditore umbro che si era aggiudicato 3 appalti per la ricostruzione per un valore pari a 8 milioni di euro. A questi il direttore dei lavori – secondo quanto ricostruito dagli inquirenti – avrebbe richiesto la corresponsione di una tangente in denaro pari al valore del 12% degli appalti, ovvero 960 mila euro che avrebbe diviso con altri tecnici coinvolti.
Un'indagine che sta facendo molto discutere visto che arriva proprio a poche ore dall'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del decreto ricostruzione per i comuni danneggiati dal sisma del 24 agosto.
Il Governo ha già inserito nel decreto gli "anticorpi" necessari a prevenire eventuali infiltrazioni malavitose negli appalti assegnando all'Anac (Autorità Anticorruzione) di Raffaele Cantone la supervisione di tutte le gare.
Ma gli arresti delle ultime ore, inevitabilmente, non possono non suonare come un ulteriore campanello d'allarme circa l'esigenza di garantire la massima trasparenza e legalità nella gestione del post terremoto ad Amatrice.

 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]