Teoria Gender, il Papa agli intellettuali: "Non disertare la battaglia"

15 aprile 2015, intelligo
Teoria Gender, il Papa agli intellettuali: 'Non disertare la battaglia'
Un monito alla società e un appello agli intellettuali. Papa Francesco va dritto al punto nel giorno dell’udienza generale in piazza San Pietro e usa parole nette sulla teoria del gender. 

“La cultura moderna e contemporanea ha aperto nuovi spazi, nuove libertà e nuove profondità per l’arricchimento della comprensione di questa differenza. Ma ha introdotto anche molti dubbi e molto scetticismo. Per esempio mi domando, ad esempio, se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa. Sì, rischiamo di fare un passo indietro”. 

Un passo indietro rispetto al quale il Pontefice esorta la società a riflettere davanti agli oltre venticinquemila fedeli arrivati da tutto il mondo.

Proseguendo il ciclo della catechesi della famiglia, Francesco concentra l’attenzione sul rapporto uomo-donna e la loro complementarietà: “La rimozione della differenza è il problema, non la soluzione. Per risolvere i loro problemi di relazione, l’uomo e la donna devono invece parlarsi di più, ascoltarsi di più, conoscersi di più, volersi bene di più. Devono trattarsi con rispetto e cooperare con amicizia. Con queste basi umane, sostenute dalla grazia di Dio, è possibile progettare l'unione matrimoniale e familiare per tutta la vita. Il legame matrimoniale e familiare è una cosa seria, e lo è per tutti, non solo per i credenti”.

Ma il Papa va oltre e rivolge una vera e propria esortazione agli intellettuali ai quali chiede di non “disertare questo tema, come se fosse diventato secondario per l'impegno a favore di una società più libera e più giusta. Dio ha affidato la terra all'alleanza dell'uomo e della donna: il suo fallimento inaridisce il mondo degli affetti e oscura il cielo della speranza. I segnali sono già preoccupanti, e li vediamo”. 

Esortazione non nuova, per la verità. Già in occasione della sua visita a Napoli il Pontefice aveva definito la teoria del gender uno “sbaglio della mente umana che fa tanta confusione”.

LuBi



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]