Marò, Girone avrebbe chiesto il rientro e Latorre un prolungamento del percorso terapeutico

15 dicembre 2014 ore 10:09, Marta Moriconi
Marò, Girone avrebbe chiesto il rientro e Latorre un prolungamento del percorso terapeutico
Sarebbero due le richieste, ma si chiamano istanze, presentate alla Corte suprema dai due fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Il tema? Le condizioni della loro libertà provvisoria come dichiara di aver appreso l'ANSA da fonti legali. Girone chiederebbe il rientro in Italia in vista del Natale e Latorre un prolungamento del percorso terapeutico in Italia. E la Corte Suprema dovrebbe esaminare queste istanze domani mattina. A quanto riporta la nota agenzia di stampa Girone, che avrebbe chiesto 3 mesi in Italia incluse le vacanze natalizie, avrebbe sottolineato il fatto di non aver potuto più riabbracciare in Italia i suoi figli dal marzo dello scorso anno, quando usufruì di un permesso in occasione delle elezioni legislative. Latorre che è rientrato il 13 settembre scorso dopo l'ictus che lo ha colpito a New Delhi, avrebbe invece chiesto invece ai giudici un ulteriore periodo di quattro mesi per continuare il suo percorso terapeutico e sottoporsi anche ad un altro intervento. Considerando che l'incidente in cui morirono in mare due pescatori indiani è da tempo sospeso e in attesa di risolvere il nodo di quale polizia possa presentare il rapporto sull'accaduto, i due fucilieri potrebbero ottenere il permesso di attendere l'esito giudiziario delle loro vicende in madre patria. Così la loro attesa, ormai snevante, otterrebbe almeno il "balsamo" di essere trascorsa a casa.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]