Morto in caserma, si attende l'autopsia: era appoggiato al muro del bagno

15 dicembre 2015 ore 10:37, intelligo
Morto in caserma, si attende l'autopsia: era appoggiato al muro del bagno
La prima cosa che viene da pensare è che ci si trovi di fronte a uno scherzo del destino. Ma l'azzardo è forte. Si è in attesa di leggere i risultati dell'autopsia sul corpo di R.M., 42 anni. 
Il giovane uomo sarebbe morto nel bagno della caserma dei carabinieri a Quarto Flegreo, in provincia di Napoli. Prima che fosse trasferito a Napoli nella casa circondariale di Poggioreale l'uomo sarebbe stato trovato morto. Sull'uomo, che era noto alle forze dell'ordine, doveva essere applicato un ordine di custodia cautelare in carcere e si stava provvedendo all'esecuzione dell'atto, quando l'uomo ha chiesto di andare al bagno. 

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, dopo essere entrato in toilette, l'uomo si sarebbe trattenuto a lungo fino a quando le forze dell'ordine hanno deciso, insospettite dal tempo che intanto scorreva, di entrare a forza nella stanza, trovandosi di fronte il suo corpo senza vita appoggiato al muro. 
A quel punto è scattato l'allarme e i soccorsi, ma a nulla sono servite le manovre di rianimazione. Dall'esame autoptico, disposto dal Pm, si potranno accertare le cause della morte.


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]