Futuro papa. Se fosse Georg?

15 febbraio 2013 ore 12:40, intelligo
Futuro papa. Se fosse Georg?
Manca un mese circa all'elezione del futuro papa. E già sappiamo che nella fase di sede vacante un ruolo determinante ce lo avranno il camerlengo (il cardinale Bertone) e il decano del Collegio cardinalizio (Sodano). Ma anche lui, monsignor Georg Gaenswein, il segretario di Benedetto XVI. E molti occhi sono su di lui. Avrebbe le chance per diventare, secondo indiscrezioni trapelate da ambienti Vaticani, il nuovo Papa. Intanto sappiamo che il segretario personale di papa Benedetto XVI, ha fatto capire Padre Lombardi, rimarrà al fianco del pontefice. Non perderà però l’incarico  di Prefetto della Casa Pontificia. Carica, che in molti sostengono,  lo manterrà in stretta vicinanza con il successore di Ratzinger. Ma che gli offre anche una luce del tutto particolare. Infatti a nessun segretario, di un pontefice in carica, è mai stata assegnata una responsabilità così alta. Ma non solo. “ I soliti sospetti “si aggirano in Vaticano ed escono dalle mura. Torna alla mente quell’elevazione ad arcivescovo, che lì per lì è sembrata vanificata dal trasferimento a Castel Gandolfo (e con le quattro Memores). Trasferimento che durerà anche durante il Conclave. Ma perché così distante? Forse perché così vicino ad essere considerato lui, Padre Georg, quel giovane, moderno ma tradizionalista, in linea con il papa precedente, adatto e destinato a solcare il soglio pontificio? Si sogna e si è desti. Le ipotesi che vengono avanzate in ambienti vaticani non possono trovare ancora conferma. Tra voci, azioni di disturbo, attacchi e contrattacchi che cavalcano la stampa in questi giorni, procedono così gli ultimi giorni del Papa. L’ultimo monito in questo senso quello di Antonio Socci che ha scritto riferendosi alle “soffiate” raccolte da Massimo Franco su Il Corriere della sera : “Comunque se davvero un monsignore importante di Curia attacca così il Papa (e sui giornali, sotto anonimato, cioè tirando il sasso – al Pontefice a cui dovrebbe lealtà – e nascondendo la mano) si capisce perché Benedetto XVI ha dovuto soffrire tanto in questi anni”…  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]