Le auto ora "volano": in Italia e Spagna il mercato a dicembre fa boom

15 gennaio 2016 ore 13:26, Luca Lippi
Il mercato dell’auto offre ancora segnali positivi riguardo la produzione e vendita di auto nel vecchio continente, secondo i dati diffusi da Acea (European Automobile Manufacturers' Association) le immatricolazioni nell'Unione europea a dicembre hanno segnato un incremento del 16,6% (+15,9% nell'Ue+Efta), salendo a quota 1.109.927 (28esimo rialzo mensile consecutivo). Si tratta del maggior aumento da quando il trend è tornato positivo. Bene soprattutto Spagna (+20,7%), Italia (+18,7%) e Francia (+12,5%). Rialzi anche per Gran Bretagna (+8,4%) e Germania (+7,7%). Sull'intero 2015 le immatricolazioni in Europa sono salite del 9,3% rispetto al 2014 per un totale di 13,7 milioni di auto nuove. Nella nota di Acea silegge però: “Questo risultato solo ora sta superando i livelli registrati nel 2010, subito dopo la crisi economica. In altre parole, la tendenza è positiva ma, in termini assoluti, i volumi rimangono bassi”. Guardando i cinque principali mercati europei, la Spagna (+20,9%) e l'Italia (+15,8%) hanno avuto la più forte crescita della domanda nel corso dell'anno, seguita dalla Francia (+6,8%), la Gran Bretagna (+6,3%) e la Germania (+5,6%). 

Le auto ora 'volano': in Italia e Spagna il mercato a dicembre fa boom
Il mercato tedesco sembra avere un risultato non in linea con l’economia interna più che altro a causa dello scandalo che ha investito il maggiore produttore di auto teutonico, nello specifico la Volkswagen ha riportato a dicembre un aumento delle immatricolazioni di solo il 4,4% (nell'area Ue+Efta; +4,7% nell'Unione europea) e ha chiuso il 2015 con un incremento del 6,2%. Tra quelle che invece hanno sovraperformato si trovano Peugeot e Renault, Ford e BMW, oltre che Fca. Fiat Chrysler Automobiles ha ottenuto un risultato migliore rispetto a quello del mercato europeo, grazie a un mercato italiano che si è dimostrato più dinamico rispetto ad altri. Le immatricolazioni del Lingotto sono infatti cresciute del 16,4% in un mercato (area Ue+Efta) che ha registrato un aumento del 15,9 per cento. Positivo anche il bilancio annuale, con Fca che ha immatricolato oltre 872.500 vetture, il 13,6% in più rispetto al 2014 (in un mercato cresciuto del 9,2 per cento) con un quota in crescita al 6,1%, in crescita di 0,2 punti percentuali. Nell'anno Fiat Chrysler Automobiles ha aumentato le vendite di valori superiori a quelli dei mercati in quasi tutti i principali Paesi: +18,3% in Italia, +7% in Germania, +13,9% in Francia e +29,5% in Spagna. A trainare il risultato nel 2015, è stato anche il buon andamento degli ultimi modelli lanciati. La Fiat 500X e la Jeep Renegade risultano infatti stabilmente tra le top ten europee del segmento, così come decisamente positivo è stato l'anno per 500, 500L e Panda, vetture più vendute dei loro segmenti. In particolare, il 2015 si è chiuso per Jeep con il record di vendite nel mondo (quasi 1 milione 240 mila) e in Europa ha aumentato le registrazioni del 113 per cento.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]