Studio made in Usa su piscine e idromassaggi: pericolo acqua non pulita. Come proteggersi

15 giugno 2016 ore 8:30, Andrea Barcariol
Le acque di piscine e idromassaggi sarebbero pericolose anche se disinfettate. La brutta notizia, soprattutto in vista dell’estate, arriva dagli Stati Uniti, da uno studio condotto dall'Università del South Carolina a Columbia e pubblicato sulla rivista Environmental Science and Technology. Proprio a causa dei prodotti che vengono impiegati per la pulizia, in genere a base di cloro, spesso piscine e idromassaggi sono ricche di composti che potrebbero provocare danni alla salute. Le sostanze, infatti, reagiscono con ciò che trovano nell'acqua: sudore, tracce di urina, profumi, abbronzanti, creme per il corpo, formando derivati dei disinfettanti modificati e teoricamente tossici. Nello studio, si legge come i campioni dell'acqua prelevata in piscine e idromassaggi risultino essere dalle due alle quattro volte più mutageni di quella che invece viene inizialmente immessa in piscine e idromassaggi. Tra gli elementi più importanti affinche l’acqua delle piscine si mantenga pulita c’è la pulizia e la sostituzione frequente delle cartucce filtranti che dovrebbero essere cambiate ogni settimana.

Studio made in Usa su piscine e idromassaggi: pericolo acqua non pulita. Come proteggersi
«Il ricambio frequente dell'acqua è senza dubbio essenziale, negli impianti pubblici e privati – spiega Susan Richardson del Dipartimento di chimica e biochimica dell'Università del South Carolina a Columbia-. Inoltre, è altrettanto importante la doccia prima di entrare in piscina e l'uso dei bagno quando ce ne sia necessità, insegnato anche ai bimbi fin dalla prima infanzia». Secondo la ricerca è consigliabile evitare le strutture al chiuso, dato che l'aria che vi respiriamo è pesantemente condizionata dal cloro ed evitare comunque usi intensivi di piscine e idromassaggi. Per cautelarsi sarà importante munirsi di cuffia per la protezione dei capelli e di occhialini per quella degli occhi. Inoltre, è buona norma fare uso di creme per il corpo e balsami per capelli, così da contrastare l’effetto disidratante dellacqua della piscina. Consigliabile, per evitare i rischi connessi con l’eccessiva formazione di cloroammine, evitare le piscine troppo affollate e preferire quelle all’aperto.



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]