Usa, ancora folli armati: un morto in un Walmart in Texas (ma non è terrorismo)

15 giugno 2016 ore 10:49, Adriano Scianca
Ancora una sparatoria in America, iniziata proprio mentre il presidente Barack Obama stava parlando in diretta tv alla nazione sulla strage di Orlando. Stavolta non c'entrerebbero, però, le motivazioni ideologiche: sarebbero infatti motivazioni legate a frizioni sul luogo di lavoro quelle che hanno spinto un somalo, ex impiegato del Walmart ad Amarillo in Texas, a seminare il panico nel supermercato, prendendo anche in ostaggio alcuni uomini. 

Usa, ancora folli armati: un morto in un Walmart in Texas (ma non è terrorismo)
Le tv locali hanno parlato di spari nel supermercato cittadino. Alla fine l'uomo è stato ucciso. Gli ostaggi, invece, “stanno tutti bene”. Alcune ore fa si leggeva sull'account Twitter della municipalità di Amarillo il seguente avvertimento: “Evitate la zona di Walmart”. “Pensiamo che si tratti di una situazione di violenza sul posto di lavoro”, avevano detto le autorità secondo quando si leggeva sulla pagina Facebook dello sceriffo della contea. 

L'ennesimo folle che ha seminato il panico armato è destinato a riportare in auge il dibattito sulla troppa facilità con cui, negli Stati uniti d'America, è possibile munirsi di armi da fuoco.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]